Verso Expo 2015 con McDonald’s tra gli sponsor ufficiali

05/03/2015 di Redazione
Verso Expo 2015 con McDonald’s tra gli sponsor ufficiali

E' del 27 febbraio la notizia che McDonald's sarà uno degli sponsor ufficiali di Expo 2015. Sarà presente all'interno della Grande Esposizione con il progetto "Fattore Futuro", dove propone un ingaggio per 20 agricoltori under 40 con l'opportunità di rientrare tra i propri fornitori italiani per i prossimi tre anni. Il progetto  gode del patrocinio del Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali italiano e a questo proposito il Ministro Maurizio Martina ha dichiarato che «questo progetto rappresenta un'occasione per sperimentare nuovi rapporti di lavoro con i giovani imprenditori agricoli, puntando sull'innovazione che incarnano, dando loro stabilità anche nel medio periodo e contribuendo al ricambio generazionale in un settore chiave come quello agroalimentare» e che è proprio sui giovani che bisogna puntare per sviluppare il settore, introducendovi «un fondamentale contributo in termini di tecnologie, saper fare e sperimentazione». E a questo punto un po' di dubbi sorgono, Expo 2015 si pone l'obiettivo di "riuscire a garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per tutti i popoli, nel rispetto del Pianeta e dei suoi equilibri", è evidente che qualcosa stride, è una grande contraddizione. Evidentemente pur di avere una sponsorizzazione molto remunerativa, si è tralasciato che McDonald's non produce un cibo sano, non incoraggia un'economia sostenibile, non ha rispetto dell'ambiente. "Un evento come Expo dovrebbe fornire linee guida, orientamenti e non farsi cassa di risonanza di visioni antitetiche che mai e poi mai potranno essere considerate risposte, tutte ugualmente valide, alla stessa domanda. Come si fa a promuovere la Carta di Milano, accogliendo le parole di Papa Francesco e di Carlo Petrini come un punto di riferimento e poi spingersi non solo ad accogliere McDonald's, ma addirittura costruirci assieme un progetto che ambisce a essere contributo di contenuti?" dichiara Slow Food nell'articolo "McDonald's tra gli sponsor dell'evento: Expo si trasforma in un campo di battaglia". Continua l'articolo "Expo rischia fortemente di perdere una grande occasione: quella di sensibilizzare milioni di visitatori a prestare maggiore attenzione verso un cibo più sostenibile, più equo, più sano; quella di indicare una rotta su come nutrire il pianeta nei prossimi anni. Quella di dare delle risposte. La presenza di McDonald's, come quella di Coca-Cola, e di chissà quanti altri che cosa dicono invece a questi milioni di visitatori? Che nutrire il pianeta o ingozzarlo, prendersene cura o esaurirne le risorse sembrano essere la stessa cosa". Noi ovviamente, siamo d'accordo con Slow Food.