Ex-Lavanderia approvata la risoluzione della Campagna “Si può fare”

02/04/2015 di Redazione
Ex-Lavanderia approvata la risoluzione della Campagna “Si può fare”

Roma, è stata approvata la risoluzione presentata dal gruppo SEL relativa al Santa Maria della Pietà, lo storico complesso dell'ex manicomio provinciale oggi sede di una parte degli uffici municipali, alcuni ambulatori dell'ASL Roma E e diverse realtà locali. Con votazione unanime, il Municipio XIV si è così espresso per chiedere un chiarimento sulla proprietà dei padiglioni tra Regione Lazio e ASL e avviare così un percorso di progettazione urbanistica anche e soprattutto in vista del Giubileo straordinario che come dichiarato e sostenuto più volte e da più "parti", potrà essere una grande occasione di riqualificazione anche per lo stesso territorio. Questa, è  "Una Risoluzione di grande valore, perché raccoglie i contenuti sui quali l'Associazione Ex Lavanderia ha lanciato la Campagna 'Si può fare' che ha raccolto migliaia di firme per la delibera e la legge d'iniziativa popolare espressi fin dagli anni della 'Città ideale'". La risoluzione chiede fra le altre cose che venga creata "una sede di raccordo interistituzionale come già ribadito nella Conferenza Urbanistica Cittadina", che si favorisca "la coprogettazione ed il confronto" fra istituzioni e associazioni, che si realizzi "un progetto urbanistico" per restituire ai romani "questa preziosa centralità urbana" e che "venga posta in discussione la delibera comunale di iniziativa popolare" con il coinvolgimento del Municipio, oltre a sollecitare "la Regione Lazio affinché vengano recuperati e destinati ad ostello per la gioventù i padiglioni già impiegati con tale destinazione, e poi abbandonati, per il Giubileo del 2000".