Restyling Esquilino con progettazione partecipata

16/04/2015 di Redazione
Restyling Esquilino con progettazione partecipata

Si è svolta mercoledì 15 aprile l'assemblea per ridiscutere del restyling dell'Esquilino presso la Casa dell'Architettura di Roma. Presenti cittadini, comitati, gli assessori all'Ambiente e ai Lavori Pubblici, Estella Marino e Maurizio Pucci e la presidente del I Municipio, Sabrina Alfonsi. I lavori dovrebbero svolgersi tra giugno e dicembre e la Fai si è fatta portavoce di una progettazione partecipata alla quale hanno preso parte tutti gli attori del territorio per pianificare gli intervento. Il tutto è finanziato con un fondo già stanziato per un vecchio progetto della giunta Alemanno, mai andato in porto, di circa 1 milione e 100 mila euro. "Luci nuove, funzionanti per la sicurezza e a basso impatto per l'ambiente, restlying dei giochi per bambini, cura del verde e riqualificazione dell'area archeologica, bagni pubblici nella casetta liberty e un punto ristoro. Niente che stravolga la natura ibrida dell'area, un po' piazza, un po' giardino, e niente che renda irriconoscibile un luogo che è simbolo da sempre del rione. Nessuna opera faraonica ma piccoli interventi di restyling e manutenzione".  "I tecnici del servizio giardini e le associazioni hanno lavorato sul campo, insieme, progettando la migliore sistemazione per ridonare "l'anima verde' alla piazza e al giardino e le linee per la sua conservazione - dichiarano gli assessori - un esempio che può essere guida per altre aree della nostra città". La qualificazione riguarderà anche i locali  gli edifici, a partire da quelli collocati sotto i portici di Piazza Vittorio (a iniziare da quelli pubblici) nei quali potranno svolgersi attività culturali, sociali, enogastronomiche.
Anche il progetto soprannominato Boulevard Merulana, annunciato mesi fa dal Campidoglio inizia a prendere forma. I commercianti della via si autofinanzieranno per la riqualificazione della strada e la manutenzione del decoro, in cambio di una riduzione della Cosap.