Servizio Civile: i racconti di come cambia davvero la vita

23/04/2015 di Redazione
Servizio Civile: i racconti di come cambia davvero la vita

"Servizio Civile, una scelta che cambia la vita". Questo lo slogan dell'Ufficio Nazionale del Servizio Civile per lanciare il nuovo bando. Una scelta che cambia la vita, che la arricchisce di relazioni umane e soprattutto che mostra un altro punto di vista su temi  che troppo spesso colpiscono e restano poco comprensibili  alla maggior parte della popolazione. I nostri ultimi progetti "Tutela dei diritti e advocacy" e "Nino torna a scuola" si sono conclusi il 3 marzo del 2015 con 50 volontari in quattro regioni italiane. Quotidianamente ragazze e ragazzi si sono occupati di assistenza, integrazione sociale e culturale delle persone straniere. Si sono relazionati ai migranti arrivati in Italia da poco o con quelli con particolare fragilità sociale ed economica. Si sono relazionati a  rom, minori stranieri non accompagnati, vittime di tortura. Hanno contribuito a combattere la piaga dell'abbandono scolastico ma anche ad aiutare i bambini ad imparare una nuova lingua, a conoscere il nuovo  Paese in cui ora vivono, il nostro. Hanno insegnato l'italiano nelle scuole popolari per i migranti. Abbiamo cercato di raccogliere le loro storie chiedendogli di  parlare dell'esperienza che più aveva segnato l'anno trascorso insieme a noi. E così, mano a mano abbiamo raccolto i loro racconti per vedere con i loro occhi, per tramandare le loro storie ma soprattutto per vedere com'era cambiata davvero la loro vita. 

Il matrimonio del secolo 

Per fortuna ci sono tante Rome

Un anno di emozioni e di soddisfazioni

Di mercoledì

Il bene genera bene

Abbiamo imparato che dei sogni come quello di Larissa ne esistono tanti altri

Sono le persone a creare raggi ad abbattere barriere

Il nostro amico Victor

Passo dopo passo

L'esperienza di Moumine e Silvia