Giornata Internazionale a sostegno delle vittime della tortura: Report Samifo 2015

25/06/2015 di Redazione
Giornata Internazionale a sostegno delle vittime della tortura: Report Samifo 2015

Samifo, in occasione della Giornata Internazionale a sostegno delle vittime della tortura, presenta il 26 giugno, presso la sala Convegni della ASL Roma A, Presidio Nuovo Regina Margherita, via Morosini 30 a Roma, il Report 2015, una fotografia aggiornata delle attività e dei servizi del Centro per la Salute dei Migranti Forzati. Il centro SAMIFO  nasce nel 2006 dalla collaborazione tra l'Azienda USL Roma A e l'Associazione Centro Astalli, sede italiana del Jesuit Refugee Service (Del. n°260/2006, Del. n°1001/2010, 409/2015).Ha come obiettivo principale la presa in carico e la cura temporanea dei richiedenti e titolari di protezione internazionale, per un periodo non superiore a 24 mesi. Particolare attenzione viene riservata alle vittime di trattamenti disumani e degradanti. I migranti forzati spesso condividono un drammatico passato traumatico, minaccioso per l'integrità e la continuità psichica, che include l'esposizione a violenza correlata con la guerra, aggressione sessuale, tortura, incarcerazione, genocidi e altre forme di minacce e annichilimento personale. La tortura determina gravi conseguenze fisiche, mediche, neurobiologiche, psicologiche, sociali ed economiche sia a breve che a medio e lungo termine. La condizione dei rifugiati vittime di traumi estremi nel nostro Paese è, tra le diverse vulnerabilità, la più critica per la gravità dei sintomi e per la grande diffusione (circa il 30% dei migranti forzati). Sono almeno 300 le vittime di trattamenti disumani e degradanti compresa la tortura seguite dal SAMIFO ogni anno. Il servizio offre a richiedenti asilo e rifugiati la possibilità di ricevere sia un'assistenza medica di base che un'assistenza specialistica presso gli ambulatori di psichiatria, psicologia, ginecologia e medicina legale. La cooperazione tra soggetti del privato sociale e del servizio pubblico ha permesso di coniugare prestazioni sanitarie e azioni  di protezione sociale così da creare dei percorsi assistenziali integrati, capaci di rispondere alle complesse esigenze di un'utenza particolarmente vulnerabile.
Per info e prenotazioni
Giorgia Rocca: samifo@aslromaa.it - 3472149371