Il New York Times sull’accoglienza in Toscana e il caso dell’Isola d’Elba

30/07/2015 di Redazione
 Il New York Times sull’accoglienza in Toscana e il caso dell’Isola d’Elba

Il "New York Times" parla ancora una volta dell'Italia ma questa volta si concentra sull'accoglienza dei migranti, soprattutto in Toscana e lo fa nell'articolo "Italy's Influx of Immigrants Is a Domestic Problem, Too" di Celestine Bohlen. Si parla dell'enorme carico che l'Italia si fa dei migranti e della ridistribuzione tra i comuni elogiando il modello toscano, approfondendo l'accoglienza all'Isola d'Elba che invece non esiste. Insomma un confronto tra i comuni che portano avanti buone pratiche di accoglienza e altri che invece si astengono completamente. Dopo aver segnalato i violenti scontri a Roma e a Treviso, il giornale americano ricorda infatti che la "Toscana, regione di sinistra conosciuta per i suoi generosi programmi sociali, ha proposto il proprio modello basato su insediamenti sparsi di non più di 20 o 30 migranti".Ma vediamo cosa dice l'articolo: "I violenti scontri che hanno avuto luogo questo mese a Roma e nella città settentrionale di Treviso hanno costretto la polizia ad evacuare i migranti dai "centri di accoglienza" locali, dopo che i residenti avevano protestato per "l'invasione" degli stranieri provenienti dal Medio Oriente e dall'Africa. Lo scorso mese i leaders della "Lega Nord", un partito anti-immigrazione, hanno chiesto ai Sindaci di rifiutare gli ordini provenienti da Roma, volti a sistemare i migranti nelle loro città. La Toscana, una regione tradizionalmente di sinistra, conosciuta per i suoi generosi programmi sociali, sta promuovendo il proprio modello offrendosi di sistemare gruppi composti da non più di 20 o 30 migranti in località sparse sul suo territorio. Ma anche qui, in Centro Italia, molti Sindaci, pur respingendo la retorica xenofoba della Lega Nord, sostengono semplicemente di non avere i soldi e le risorse per poter ospitare questi migranti. A metà Giugno più di 100 dei 278 comuni della Regione dovevano ancora produrre la lista degli alloggi disponibili. Secondo dati recenti, la Toscana ha accolto circa 4.000 migranti - poco più del 4% del totale, rispetto a circa il 20% che è ancora ospitato in Sicilia. All'Elba, un'isola al largo della costa toscana, con una popolazione di 33.000 residenti che si gonfia notevolmente durante l'Estate, è stata concessa una tregua nella ridistribuzione obbligatoria, dopo che le "autorità centrali" avevano riconosciuto che era costoso e poco pratico trasportare quei migranti avanti e indietro dalla terraferma".
Leggi tutto l'articolo