Roma deve rimanere una città accogliente e solidale

17/07/2015 di Redazione
Roma deve rimanere una città accogliente e solidale

La crisi umanitaria dei migranti che arrivano in Europa per chiedere asilo è sotto gli occhi di tutti, con il suo carico di sofferenza e disperazione. Roma, così come gli altri territori italiani, stanno dando una grande prova di solidarietà e facendo un notevole sforzo per garantire i diritti e un'accoglienza dignitosa a coloro che fuggono da guerre e persecuzioni. Lo hanno fatto le istituzioni, gli enti del volontariato e i singoli cittadini in forma spontanea. Del resto, molto ancora deve essere fatto per non gestire in modo emergenziale dei numeri che, a dispetto della percezione comune, sono considerevolmente limitati e per dotare il nostro Paese di una legislazione organica in materia di asilo. Siamo consapevoli che la situazione è complessa, ma allo stesso tempo rifuggiamo da qualsiasi forma di razzismo, di violenza e di violazione dei diritti, così come da manovre che alimentano in modo strumentale tensioni  già esistenti, o aizzano la classica guerra tra chi vive ai margini. Gli episodi che si stanno verificando in queste ore a Casale San Nicola non rappresentano il Paese e la città che vogliamo. FOCUS-Casa dei Diritti Sociali da anni è impegnata per garantire l'accoglienza, i diritti umani e l'inclusione sociale dei richiedenti asilo e per promuovere un modello di convivenza interculturale, in cui la cifra chiave sia il dialogo positivo con tutti quei cittadini che decidono di vivere o che semplicemente transitano per l'Italia. Ribadiamo il nostro impegno per una città solidale e accogliente e ci auguriamo il miglior esito di questa ennesima grave vicenda.