Arabia Saudita: attivista rischia la condanna a morte

24/09/2015 di Redazione
Arabia Saudita: attivista rischia la condanna a morte

La corte penale speciale e la Corte suprema dell'Arabia Saudita hanno confermato la sentenza capitale nei confronti di Ali Mohammed Baqir al-Nimr, un giovane attivista sciita accusato di aver partecipato a manifestazioni antigovernative e del possesso di un mitra. La condanna avrebbe fatto seguito a una confessione estorta con la tortura e i maltrattamenti. La condanna a morte potrà essere emessa in un qualsiasi momento successivo alla ratifica del re.

Amnesty international ha lanciato una petizione per salvare il ragazzo.  

Leggi l'appello e firma la perizione