Don Bosco, dopo i Casamonica arriva la manifestazione “Antimafia capitale”

03/09/2015 di Redazione
Don Bosco, dopo i Casamonica arriva la manifestazione “Antimafia capitale”

Si terrà giovedì 3 settembre alle ore 18.00 la manifestazione "Antimafia capitale",  "una manifestazione che vuole rappresentare la città che si ribella contro l'arroganza e la prepotenza". Così gli organizzatori, definiscono il raduno che si terrà giovedì alle 18.00 in piazza Don Bosco, la stessa piazza in cui il 20 agosto si sono celebrati i tanto chiacchierati funerali  di Casamonica.
Ricordiamo che dopo i maestosi funerali dell'esponente di maggior spicco della famiglia Casamonica, un nuovo ciclone mediatico si era abbattuto sulla città di Roma. Chi parlava dell'ingiustizia della celebrazione nella chiesa di Don Bosco che al tempo fu negata a Welby, chi parlava dell'ostentazione del potere della famiglia, chi parlava direttamente dell'accostamento tra mafia e Capitale. Un funerale insomma che ha destato non poche polemiche per la magnificenza e lo sfarzo, per l'elicottero che ha gettato petali di rose anche se non aveva il permesso di volare sulla città, per la banda che suonato le note de "Il Padrino", per il corteo funebre che ha interrotto il traffico nel quartiere. Un grande processo mediatico che ha coinvolto non solo i media italiani ma quelli mondiali.  "Le informazioni c'erano, seppure in maniera indiretta le informazioni c'erano. Ma come ho scritto nell'informativa al ministro, non hanno raggiunto i vertici delle strutture che avrebbero potuto assumere decisioni" queste le dichiarazioni del prefetto Franco Gabrielli dopo il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica convocato in seguito ai funerali di Vittorio Casamonica.  Tra gli errori di comunicazione interna e la grande esposizione mediatica che il clan è riuscito ad avere, su YouTube 4 servizi hanno avuto più di 100.000 visualizzazioni ed uno di questi più di 500.000, la vicenda-funerale è stata complessa, e Gabrielli l'ha interpretata così: "Molto probabilmente tutti noi siamo stati strumento dei vari Casamonica. Sono stati gli stessi, probabilmente, a veicolare le immagini del funerale visto che non c'era stato neanche un tweet con la notizia. Abbiamo scritto una pagina davvero negativa. Quello che più brucia - afferma - è non essere intervenuti per tempo, facendo svolgere le esequie in un modo diverso".
Insomma dopo il pasticciaccio una manifestazione che "segnerà il riscatto di Roma". La manifestazione è stata organizzata dal Pd romano  ma continuano ad arrivare adesioni dagli esponenti politici e saranno presenti i governatori di Lazio, Toscana e Umbria, rispettivamente Nicola Zingaretti, Enrico Rossi e Catiuscia Marini; il sindaco Ignazio Marino, tutta la giunta e i presidenti di municipio. Il sindaco di Torino e presidente dell'Anci Piero Fassino ha chiesto a tutti i sindaci che vorranno partecipare di indossare la fascia tricolore. E poi Sel, Lista Marino, Psi. Non mancano le defezioni: "Libera" l'associazione antimafia fondata da don Ciotti, sarà presente invece Sant'Egidio, le Acli, l'Arci, i sindacati Cgil, Cisl e Uil, l'Anci, l'Associazione Nazionale Partigiani, l'Unione delle Provincie e il Consiglio delle Autonomie Locali e il Gay Center. Scenderanno in piazza Confcommercio, Federalberghi e la Confederazione degli Artigiani.  Non sarà presente nessun esponente del centrodestra, come neanche del Movimento 5Stelle e ultima defezione è quella di Marchini.