“NATION 25” alla biennale di Venezia con il padiglione dei Senza-Nazione

22/10/2015 di Redazione
 “NATION 25” alla biennale di  Venezia con il padiglione dei Senza-Nazione

Nation 25 è una piattaforma artistica in continua evoluzione. Nata nel 2014 tra Roma e Bruxelles, la piattaforma si ispira e prende il nome dalla nazione immaginaria, quella in cui vivono  51,5 milioni di persone, rifugiati, migranti e sfollati. Sono coloro che fanno sforzi straordinari per evadere dopo aver assistito al fallimento della politica, del diritto internazionale e della diplomazia. Il primo progetto della Piattaforma è stato presentato alla Biennale di Venezia e si chiama "Nationless Pavilion"  letteralmente il Padiglione di coloro privati di una Nazione in cui vivere. Principale performance quella di delimitare con lo scotch all'interno dei padiglioni delle altre nazioni, un quadrato che simboleggia la presenza simbolica e la dimensione di  confine dei rifugiati. L'obiettivo è quello di verificare aperture o chiusure, tolleranze o rifiuti da parte delle diverse nazioni presenti nei padiglioni. Una "richiesta di asilo" ai curatori dei Padiglioni Nazionali. Al momento  la richiesta  è stata accolta da: Ungheria, Estonia, Armenia, Romania, Macedonia, Sud Africa, Brasile, Seychelles ed European Culture Centre e Turchia.
Vai al sito