Immigrazione, la nostra risorsa

01/10/2015 di Redazione
Immigrazione, la nostra risorsa

Piero Bevilacqua, Franco Arminio, Vezio De Luca, Alfonso Gianni, Maurizio Landini, Tonino Perna, Marco Revelli, Edoardo Salzano, Enzo Scandurra, Guido Viale sono i firmatari di una proposta-appello per cambiare le leggi e organizzare un piano per ridare ricchezza alle aree ormai abbandonate del nostro Paese. È questo l'intento con cui diversi esponenti del mondo accademico, sindacale e artistico hanno sottoscritto un appello alla politica, per far fronte ai "drammatici problemi demografici, territoriali, economici e sociali" che affliggono il nostro Paese, "contro la politica della paura e dell'odio, una prospettiva che non è di solidarietà di umano e temporaneo soccorso a chi fugge da guerre e miseria". Il dato di partenza è che in Italia, la distribuzione della popolazione sul territorio è  fortemente squilibrata: poco meno del 70% vive insediata lungo le fasce costiere e le colline litoranee, mentre le aree interne e il Sud sono in abbandono. Ripopolare queste terre e creare nuova economia, con la sinergia dei sindaci, delle forze sindacali, della Coldiretti, delle Cooperative e delle associazioni dei volontari.
Leggi l'appello