Rifugiati: arriva anche in Italia la piattaforma “Refugees Welcome”

10/12/2015 di Redazione
Rifugiati: arriva anche in Italia la piattaforma “Refugees Welcome”

Arriva in Italia la piattaforma "Benvenuti rifugiati- refugees welcome Italia" . Si tratta del corrispettivo italiano di "Refugees Welcome", piattaforma berlinese nata  nel 2014 che racconta la crisi dei migranti e che ha portato, in un anno,  più di 370 rifugiati a trovare ospitalità nelle case degli europei. La piattaforma finora ha ricevuto numerose offerte di ospitalità e si è diffusa in diversi Paesi europei, tra cui Austria, Grecia, Olanda, Polonia, Spagna, Portogallo.  L'adesione è semplice: basterà compilare un questionario di iscrizione del proprio appartamento nella lista dei volontari e sarà compito di Refugees Italia attivarsi per mettere in contatto chi offre ospitalità con i richiedenti asilo e rifugiati delle strutture del territorio. In alcuni casi saranno i rifugiati stessi a occuparsi del mantenimento economico, in altri i costi sono coperti dal welfare federale e locale mentre, in altre ancora, sarà aperta una campagna di raccolta fondi e microdonazioni  tramite il sito. Il periodo minimo per ospitare è di tre mesi al fine di garantire un tempo di permanenza idoneo all'eventuale ricollocamento ma, nel caso in cui si intende ospitare per minor tempo, sempre attraverso la piattaforma è possibile entrare in contatto con altre organizzazioni.  Refugees Welcome Italia è una Onlus che opera da luglio 2015 attraverso la creazione di reti territoriali, la collaborazioni con le istituzioni pubbliche competenti sui temi dell'accoglienza, nella creazione di contatti e rapporti con le associazioni già operanti sul campo in tutta Italia. Le attuali politiche relative ai rifugiati e migranti stanno mostrando la loro inadeguatezza  ma intanto lasciano i margini per un'azione di prima accoglienza verso chi transita in Italia o verso chi, rifugiato e richiedente asilo, tenta di innestarsi nel tessuto delle nostre città senza escludere il ritorno. Aprire la porta ad un richiedente asilo o ad un rifugiato è un modo più umano e famigliare di accogliere. 

Guarda il sito