Sulle strade del Giubileo

02/12/2015 di Redazione
Sulle strade del Giubileo

Ente:
Associazione di volontariato FOCUS - Casa dei Diritti Sociali

Titolo progetto:
Sulle strade del Giubileo

Sede
Roma, via Giolitti n.225

Posti disponibili:
4

Settore e area di intervento:
E 11 - Sportelli informa immigrati e profughi, persone in povertà, giovani

Obiettivi del progetto:
-          promuovere accoglienza, orientamento e assistenza alle fasce deboli della popolazione presente sul territorio di Roma - rione Esquilino
-          realizzare attività di comunicazione sugli eventi e i temi del Giubileo e documentare situazioni ed episodi tramite materiale video-fotografico.
-          garantire tramite punti informativi itineranti e fissi l'accoglienza e l'orientamento dei pellegrini che arrivano o transitano per il Rione Esquilino o che ne visitano i luoghi sacri;
-          supportare la struttura organizzativa messa in piedi da Prefettura e Comune mettendosi a disposizione durante gli eventi principali  o situazioni di  particolare bisogno.

Attività d'impiego dei volontari:
Il progetto smetterà in campo tre attività di informazione ed orientamento per i pellegrini giunti a Roma per il Giubileo ma anche alle persone svantaggiate: persone senza fissa dimora, migranti, giovani a rischio di esclusione.
Unità di strada
L'unità di strada presidierà alcuni luoghi strategici: la stazione Termini, le Ferrovie Laziali, ecc. A Piazza Vittorio è ipotizzabile l'attrezzamento di un gazebo che renda più visibile la presenza dell'unità di strada.§
Servirà a intercettare pellegrini e persone svantaggiate ed a fornire un primo orientamento sui servizi della città.
Sportello di orientamento
La seconda attività consiste in uno sportello fisso in grado di fornire informazioni ed orientamento più approfonditi in un contesto accogliente e meno dispersivo della strada.
La sede dello sportello si trova a Roma in via Giolitti 225, vicino alla stazione Termini.
Attività di informazione e orientamento on line
In questo caso le informazioni saranno erogate non in presenza ma on line. Il progetto avrà anche una funzione di documentazione di quanto avverrà durante i mesi cruciali del Giubileo. A tale scopo sarà realizzato e diffuso materiale fotografico e video.
L'attività si articolerà nei seguenti strumenti di informazione: newsletter, sito web, pagina Facebook.
Attività di supporto alla macchina organizzativa del Giubileo
Il progetto collaborerà con la Prefettura e il Comune durante le giornate in cui esista un particolare bisogno di supporto. Potrà trattarsi ad esempio di giornate nelle quali sono programmati i grandi eventi del Giubileo o del verificarsi di emergenze non previste.
Si tenga inoltre presente che:
-            I singoli volontari non saranno necessariamente coinvolti in tutte le attività elencate dal punto 1 al punto 4. Le mansioni specifiche di ciascuno saranno infatti individuate in base alle esigenze operative presenti nelle diverse sedi e alle caratteristiche del singolo volontario;
-            al di la delle attività specifiche elencate, i volontari del servizio civile saranno coinvolti in altre mansioni comunque strettamente connesse al progetto: riunioni organizzative e riunioni di rete, monitoraggio del progetto, piccole attività di ricerca, redazione di documenti e report, organizzazione di eventi, attività di comunicazione e promozione del progetto, e così via;
-            le attività durante l'anno potrebbero subire delle modifiche in base all'avanzamento dei progetti dell'Ente e al periodo dell'anno.

Criteri di selezione dei volontari:
Gli strumenti di selezione prescelti sono due. Nel loro insieme questi strumenti serviranno a comporre una graduatoria che arriverà fino ad un massimo di 100 punti.
In particolare gli strumenti ed i relativi punteggi sono i seguenti:
a) valutazione dei titoli di studio ed esperienze maturate 40
1 ) Valutazione dei titoli di studio ed esperienze maturate fino a 8 punti
2) Titoli professionali fino a 4          
3) Esperienze di volontariato  fino a 22 punti
4) Esperienze di lavoro attinenti  fino a 6 punti      
b) colloquio 60
Il colloquio servirà ad approfondire sia le conoscenze del candidato su alcune questioni fondamentali per il progetto, sia le sue competenze pratiche, sia in fine aspetti caratteriali e attitudinali. Ciascun colloquio sarà sostenuto da una commissione composta per lo meno da 2 valutatori. Il colloquio si intenderà superato per i candidati che otterranno un punteggio di almeno 40 punti su 60.

Condizioni di servizio ed aspetti organizzativi:
Ciascun volontario svolgerà 30 ore settimanali di attività suddivise in 5 giorni a settimana.
E' assolutamente necessario per i giovani che intendono prestare il servizio civile nel progetto il rispetto di ogni cultura, razza, religione, genere.
Ai volontari sarà richiesta anche disponibilità agli spostamenti ed a orari di impiego che comprendano saltuariamente i fine settimana.

Caratteristiche delle conoscenze acquisibili:
Il percorso di emersione e validazione delle competenze sarà progettato e supervisionato dal Dott. Fulvio Pellegrini - consulente esperto di valutazione con dottorato in Sistemi sociali e Analisi delle politiche pubbliche - che controfirmerà le attestazioni di competenza rilasciate dall'Associazione.
Le competenze acquisite dai volontari saranno certificate dal proponente FOCUS Casa dei Diritti Sociali -  ente accreditato per la formazione dei docenti dal MIUR.
Inoltre, il CPIA IV di Roma - Centro Provinciale di Istruzione per Adulti che rientra all'interno del sistema di educazione degli adulti del MIUR - fornirà ai volontari del servizio civile che termineranno l'anno di servizio civile una ulteriore attestazione di competenze conseguite nel percorso.

Formazione specifica:
30% del monte di formazione frontale
40% di dinamiche non formali
30% di formazione a distanza
Moduli formativi:
Il percorso di formazione dei volontari coprirà i seguenti temi:
1. Accoglienza ed autopresentazione di OLP e volontari
2. Diritti umani
3. Il Giubileo
4. Povertà e disagio sociale a Roma
5. Immigrati, rifugiati e richiedenti asilo
6. Orientamento ai diritti ed ai servizi territoriali
7. Comunicazione sociale
8. Rischi connessi all'impiego dei volontari nel progetto di servizio civile
9. Progettazione e gestione dei progetti
10. Gestione dei progetti
11. Valutazione delle attività