Senza casa, il dramma degli sfratti in Italia

07/01/2016 di Redazione
Senza casa, il dramma degli sfratti in Italia

Nell'ultimo anno, in Italia, quasi 100 famiglie ogni giorno hanno subìto uno sfratto. Sono infatti poco più di 36mila i nuclei familiari ad aver materialmente subìto uno sfratto nel 2014, quasi 100 al giorno, a fronte di 150mila richieste di esecuzione e oltre 77mila provvedimenti di sfratto emessi tramite l'Ufficiale giudiziario - in media uno ogni 334 famiglie, secondo i dati diffusi dal Ministero dell'Interno. Dal 2004 al 2015 i provvedimenti di sfratto emessi sono aumentati del 69%. La morosità è la principale causa (89,3% dei casi), ma si tratta spesso di morosità incolpevole, a seguito di licenziamenti, separazioni familiari, o altri motivi che hanno trascinato i nuclei familiari in improvvise difficoltà economiche. Anche se ad oggi esiste un Fondo Inquilini Morosi e Incolpevoli, causa delle lungaggini burocratiche e dell'inefficienza, il dato è che continua ad aumentare il numero di coloro che si ritrovano senza casa.  Capitale degli sfratti è Roma, dove  all'aumentare di chi non ha un'abitazione, ha corrisposto un aumento costante di consumo di suolo per la costruzione di edifici a uso abitativo, in grossa parte invenduti o non utilizzati. È questa la fotografia che emerge da un'inchiesta realizzata da Andrea Fama per L'Espresso.
Link