Tavola rotonda sui Mercati a Roma del giorno 9 maggio all'Acer

05/05/2016 di Redazione
Tavola rotonda sui Mercati a Roma del giorno 9 maggio all'Acer

IN/ARCH Lazio - i lunedì dell'architettura

5° La rete commerciale: Mercati agricoli generali e mercati di quartiere

9 MAGGIO 2016 - sala conferenze ACER, via di Villa Patrizi 11, Roma

Ore 19:00

1) PREMESSA ED OBBIETTIVI FORMATIVI

Il luogo del mercato è uno dei pochi spazi pubblici che ancora ogni quartiere può vantare. In particolare a Roma i mercati coperti realizzati nel secolo scorso con grande impegno progettuale e programmatico da parte dell'amministrazione capitolina, rappresentano una rete di strutture pubbliche che innerva e struttura il tessuto urbano; è costituita da  120 mercati (fonte CNA) di cui 29 mercati coperti. In particolare questi ultimi versano spesso in uno stato di abbandono e/o sottoutilizzazione, pur rappresentando un patrimonio rilevante per quantità e qualità architettonica, oggi gestito dalle singole associazioni di operatori, ma di proprietà comunale, ma normati da leggi regionali e di cui si prospetta il passaggio sotto l'amministrazione diretta del CAR (Centro Agroalimentare di Roma). Gli architetti sono chiamati a delineare, anche per la città di Roma, un programma che coniughi salvaguardia e riqualificazione nell'ambito di una visione strategica e un programma complessivo che preveda un ruolo specifico e centrale per il progetto architettonico, come e consolidate esperienze internazionali hanno dimostrato.  Un progetto in cui convergono i temi della città contemporanea, dalla valorizzazione del patrimonio architettonico, alla raccolta e al riciclo dei rifiuti, alla produzione di energia pulita, al coworking … per rilanciare il ruolo del mercato come luogo pubblico. Appare quindi necessaria e urgente una riflessione anche a partire anche dalla necessità di mettere in rete la miriade di iniziative - workshop, seminari, incontri… - finora promosse da soggetti diversi, con l'obiettivo di  sollecitare un programma strategico per trasformare questi edifici in nuovi catalizzatori della vita sociale attraverso l'introduzione di nuove funzioni che ne aggiornino il ruolo. L'incontro ha l'obiettivo di fornire elementi di conoscenza e avviare una prima verifica delle opportunità offerte da processi di riqualificazione e riammodernamento della rete dei mercati, nonché di verificarne le potenzialità attraverso i contributi di autorevoli relatori.

 2) PROGRAMMA

19:00 Introduzione e coordinamento a cura di ROSALIA VITTORINI

19:20 DANIELA PATTI, IL MERCATO COME STRUMENTO DI RIATTIVAZIONE URBANA E ECONOMICA: CASI EUROPEI

19:40  FRANCESCO RUBEO, IL PIANO DI ASSETTO DEI MERCATI DEL COMUNE DI ROMA

20:00 ANNA MARIA BIANCHI, L'INTERESSE PUBBLICO E LE PROPOSTE PRIVATE

20:20 EMILIA LA NAVE, I MERCATI RIONALI NEL CONTESTO EUROPEO

20:40 ALESSANDRO ALBANESI, PROSPETTIVE PER IL MERCATO METRONIO

21:00 Domande e risposte

21:30 Saluti e ringraziamenti

 3) RELATORI (CV allegati)

- ALESSADRO ALBANESI

- ANNA MARIA BIANCHI

- EMILIA LA NAVE

- DANIELA PATTI

- FRANCESCO RUBEO

- ROSALIA VITTORINI

 CV RELATORI

ALESSADRO ALBANESI

Presidente del Mercato Metronio.

ANNA MARIA BIANCHI MISSAGLIA

è la portavoce del laboratorio Carteinregola. Ha lavorato a lungo come regista e documentarista televisiva, prima di dedicarsi a tempo pieno alla cittadinanza attiva: nel 2009 è tra i fondatori dei Comitati Flaminio, poi diventati Cittadinanzattiva Flaminio, e nel 2010 del Coordinamento dei Comitati NO PUP -  di cui è portavoce  -  che insieme ad altre reti di comitati e associazioni cittadine hanno dato vita, nell'autunno 2012, a Carteinregola.     

EMILIA LA NAVE

Dal 2013 Assessore con deleghe le Attività Produttive, sicurezza e fondi Europei e referente per la Divulgazione Scientifica e l'Innovazione del Municipio II di Roma Capitale. Laurea in Fisica all'università di Roma "La Sapienza", Ph.D . in Fisica alla Boston University (Boston, U.S.), attualmente ricercatrice all' Istituto di Sistemi Complessi del CNR presso l'università di Roma "La Sapienza". Ha svolto attività di ricerca e didattica per molti anni e coautrice di numerose pubblicazioni scientifiche per le più prestigiose riviste del settore, tra cui Nature e Physical Review Letters.

DANIELA PATTI

Urbanista Italo-Inglese. Ha lavorato come ricercatrice in Austria presso il Central European Institute of Technology e come Project Manager per progetto URBACT con il Comune di Roma sullo sviluppo di politiche di uso temporaneo degli edifici dismessi. Attualmente dirige Eutropian, un'organizzazione con base a Roma, Vienna e Budapest, lavora come Esperta URBACT nel progetto Interactive Cities dove dieci città europee sviluppano strategie di comunicazione per migliorare i rapporti fra cittadinanza ed amministrazione. Negli ultimi due anni ha coordinato un progetto sulla rivitalizzazione dei mercati rionali di Roma e sta portando avanti un progetto di ricerca sui modelli economici per lo sviluppo urbano di comunità. Maggiori informazioni: eutropian.org

FRANCESCO RUBEO

Ingegnere, dottore di ricerca in Tecnica Urbanistica, professore a contratto di Tecnica urbanistica e Valutazione economica dei progetti presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università Sapienza di Roma e direttore tecnico della Società Euromade srl. Svolge attività di ricerca su temi legati alle trasformazioni urbane con particolare riferimento agli aspetti morfologici e gestionali. È stato responsabile del settore Sviluppo e Valorizzazione dell'Agenzia del Demanio e Direttore tecnico di Risorse per Roma spa. E' autore di numerosi saggi e pubblicazioni. 

ROSALIA VITTORINI

Architetto, professore associato di Architettura Tecnica presso l'Università "Tor Vergata" di Roma. Già presidente di DOCOMOMO Italia onlus che opera dal 1996 sul territorio nazionale per la documentazione e la conservazione dell'architettura del Novecento ai fini della sua valorizzazione, in collegamento con DOCOMOMO International e membro di ArTec, Associazione Scientifica per la Promozione dei Rapporti tra Architettura e Tecniche dell'Edilizia. La sua attività di ricerca è incentrata sull'evoluzione delle tecniche edilizie moderne e contemporanee. In questo ambito approfondisce lo studio di temi e opere e affronta le questioni relative al restauro e alla conservazione dell'architettura recente. Su questi temi partecipa a programmi di ricerca, interviene a convegni e seminari, pubblica libri e saggi.