“La nostra voce”. Nasce il giornale fatto dai richiedenti asilo

21/07/2016 di Redazione
“La nostra voce”. Nasce il giornale fatto dai richiedenti asilo

Nel Mugello nasce il giornale "La Nostra Voce", che sarà diffuso ogni due mesi in 200 copie gratuite grazie al lavoro di oltre 10 profughi richiedenti asilo ospitati nelle strutture d'accoglienza del territorio gestite dalla cooperativa Il Cenacolo.
In questo bimestrale i profughi potranno prendere parola e raccontare i loro viaggi, i loro sogni, le sofferenze e i drammi vissuti in patria, i motivi della fuga e la fragilità psicologica per un futuro ancora incerto. Un modo per far conoscere la vita dei profughi oltre i pregiudizi e un'occasione, per gli scrittori, di rielaborare i propri drammi dando loro forma scritta: una sorte di terapia per mezzo del racconto, che possa aiutare sé stessi e la società a guardare avanti, insieme.
I migranti ospitati dal Cenacolo nel Mugello arrivano da Senegal, Gambia, Burkina Faso, Zambia, Ghana, Mali. Tutti insieme si ritroveranno giovedì 21 luglio alle 18 per incontrare i cittadini in occasione dell'evento 'Apericena dal Mondo' a Molino di Sopra - Luco di Mugello, presso il centro di Accoglienza Straordinaria gestito dal Cenacolo (ingresso libero). La coop il Cenacolo ha deciso di organizzare questo appuntamento per dare la possibilità ai cittadini di conoscere gli ospiti delle strutture e raccontare l'attività svolta nei mesi di permanenza sul territorio considerandola un'occasione importante di dialogo e confronto per facilitare il processo di integrazione. Prenotazioni entro il 19 luglio al numero 392- 6230455 oppure scrivendo una mail a giardini@coopcenacolo.it. In occasione della festa alcuni dei richiedenti asilo riceveranno l'attestato di frequenza dei laboratori promossi dal Cenacolo, tra cui corso di primo soccorso, pulizia giardini, corsi di cucina, disegno, falegnameria, giardinaggio.