Bando asili nido: il Comune ritarda il bando, 600 bambini a rischio

14/07/2016 di Redazione
Bando asili nido: il Comune ritarda il bando, 600 bambini a rischio

La questione del bando dei sette asili nido a Roma in concessione a terzi dal comune di Roma, nonostante le rassicurazioni della Sindaca Virginia Raggi, ritarda a concludersi. Già lunedì una delegazione di genitori e bambini hanno raggiunto le scalinate del Campidoglio per richiedere a gran voce chiarezza riguardo l'iter procedurale riguardo la pubblicazione del nuovo bando nel rispetto del nuovo codice degli appalti siglato da Tronca. Un cortocircuito dell'amministrazione capitolina che ha fatto collassare gli equilibri di diverse famiglie. Infatti, con una nota il Comune di Roma scrive "Si auspica una conclusione dell'iter procedurale nei termini previsti in sinergia con il Dipartimento Razionalizzazione della Spesa Cuc, in modo da garantire l'avvio del servizio scolastico già a decorrere dal giorno 1 settembre" e la preoccupazione delle famiglie, tra lavoro e impegni giornalieri, cresce in attesa di una risposta chiara. I nidi in corso di definizione sono via Flora 10 (municipio IV), largo Rotello 1 (municipio VI), largo Amalia Camboni (municipio IX), via Ildebrando Vivanti (municipio IX), via dei Colli Portuensi 656 (municipio XII), via di Valcannuta 237 (municipio XIII) e via di San Basilide 19 (municipio XIV).