Sfratti e pignoramenti: cresce il numero delle case messe all'asta

14/07/2016 di Redazione
Sfratti e pignoramenti: cresce il numero delle case messe all'asta

Cresce il numero delle case all'asta in Italia: in sei mesi le abitazioni pignorate e messe sul mercato sono aumentate del 5,4%, con 30.215 procedure in corso a fronte delle 28.672 registrate a gennaio scorso. È quanto emerge dal rapporto semestrale del Centro Studi Sogeea sulle aste immobiliari in Italia. Anche su questo tema il Paese è diviso in due, con la crescita delle aste che colpisce soprattutto il Sud, dove, nonostante il numero delle procedure sia in assoluto più contenuto, si registra un incremento del 46,4%. Al Nord invece c'è una netta diminuzione, -18,1%. Il Sud e Isole che registrano rispettivamente un aumento del 46,4% (5.949 unità) e 44,8% (3.683 unità). Meno marcato l'incremento al Centro (7.160 unita', +26,2%).
Secondo le rilevazioni Sogeea, il 66% delle case all'asta, a livello nazionale, ha un prezzo inferiore ai 100mila euro, percentuale che sale fino all'89% se si prendono in esame anche gli immobili appartenenti alla fascia tra 100mila e 200mila euro: non si tratta affatto di abitazioni di pregio e questo dimostra come sia sempre la fascia di reddito medio-bassa a pagare il tributo piu' rilevante alla crisi.