Mille euro donati ai bambini terremotati: è la colletta dei migranti dello Sprar calabrese

01/09/2016 di Redazione
Mille euro donati ai bambini terremotati: è la colletta dei migranti dello Sprar calabrese

Sarà devoluta all'Arci per le attività post-sisma la somma messa insieme dai rifiugiati di un centro di accoglienza di Gioiosa Ionica, che nei giorni successivi al terremoto hanno deciso di donare il proprio pocket-money in solidarietà con gli sfollati.
Gli operatori hanno raccontato che l'idea è partita dagli stessi ospiti del centro e dalla loro volontà di contribuire dopo la tragedia. Alcuni rifugiati hanno rinunciato alla diaria di un giorno, altri a quella di una settimana. La cifra raggiunta è di circa mille euro, che saranno donato all'Arci per le attività ricreative rivolte ai bambini. Si tratta di una piccola cifra, ma dal grande valore: i rifugiati, infatti, non hanno altro che le 2,50 euro al giorno. È vero che lo stato italiano può arrivare a spendere fino a 35 euro al giorno per ogni rifugiato accolto nel nostro paese, ma questa cifra è una stima generale, che tiene conto dei costi totali dell'accoglienza e comprende le spese per le strutture, quelle sanitarie, gli stipendi di tutti i lavoratori del settore.