Piacenza, operaio ucciso durante un picchetto, travolto da un tir

15/09/2016 di Redazione
Piacenza, operaio ucciso durante un picchetto, travolto da un tir

"14 settembre, ore 23:45, si muore per lottare, si muore per i diritti" il comunicato dell'Usb, l'unione sindacale di base, è molto chiaro. Un operaio egiziano di 53 anni, padre di cinque figli, è stato ucciso travolto da un camion, mentre scioperava davanti ai cancelli della sua azienda.
Piacenza, poco prima della mezzanotte: i cancelli sono della Seam, azienda logistica in appalto della Gls.
Abd Elsalam Ahmed Eldanf è il nome della vittima. La scena si è svolta sotto gli occhi della polizia presente sul posto. "Il gravissimo fatto è l'epilogo di una serata di gravi tensioni, la Usb aveva indetto un'assemblea dei lavoratori per discutere del mancato rispetto degli accordi sottoscritti sulle assunzioni dei precari a tempo determinato" è la dichiarazione del sindacato al quale apparteneva l'operaio ucciso. Da quanto riportato dal giornale Repubblica infatti, secondo il sindacalista Riccardo Germani, "il conducente del camion è stato incitato a forzare il picchetto da un addetto vicino all'azienda. Gli urlavano parti, vai! E quello è partito investendo il nostro aderente". La polizia accorre, salvando dal linciaggio l'autista del camion, fermato poi con l'accusa di omicidio stradale, mentre i soccorritori del 118 tentano l'impossibile per rianimare l'operaio che muore pochi istanti dopo.
"Ammazzateci tutti" è la voce corale dei lavoratori della logistica di Piacenza. Il sindacato parla di "assassinio padronale", puntando il dito contro i vertici dell'azienda. "Questo assassinio è la tragica conferma della insostenibile condizione che i lavoratori della logistica stanno vivendo da troppo tempo" ancora l'Usb, chiamando una conferenza stampa in via Riva località Montale di Piacenza per la mattina del 15 settembre e un presidio davanti al Ministero del lavoro. Intanto il presidio prosegue, gli operai hanno allestito un'accampata davanti ai cancelli dell'azienda, lì dove è avvenuto l'omicidio. Nelle prossime ore, probabilmente, i lavoratori indiranno lo sciopero generale della logistica e una manifestazione nazionale a Perugia.