Stabile sgomberato in via Vannina e la protesta degli occupanti

29/09/2016 di Redazione
Stabile sgomberato in via Vannina e la protesta degli occupanti

Programmato da tempo, ma senza nessun preavviso. Uno sgombero nella mattina del 27 settembre in via di Vannina, i civici 74, 76 e 78, immobili occupati nella zona Tor Cervara - San Basilio. Nella palazzina c'erano 70 persone, per lo più migranti, che poi si sono riversate in strada, non appena le forze dell'ordine hanno iniziato l'operazione. Identificazioni immediate, una trentina di loro è stata portata in questura, mentre fuori la tensione saliva per l'intervento degli uomini del Reparto Mobile della polizia.  In venti hanno bloccato via Tiburtina, sdraiandosi sull'asfalto, un blocco stradale con i secchioni della spazzatura e carrelli della spesa, per protestare contro lo sgombero.  La polizia ha caricato per sedare la protesta, i migranti hanno opposto resistenza, il traffico è stato bloccato, la strada Statale 5 intasata. "Via #Tiburtina la polizia si prepara a forzare il blocco #stopsgomberi  #libertadimovimento" è quanto riporta l'account twitter dei Blocchi Precari Metropolitani, gli attivisti presenti sul posto e le foto delle forze dell'ordine in assetto antisommossa. In poco tempo gli agenti hanno soffocato la manifestazione e liberato la via Tiburtina. "Sono in trattazione all'ufficio stranieri 59 cittadini extracomunitari, mentre sono in corso indagini per identificare l'autore del ferimento del funzionario di polizia -  una nota della Questura, il dirigente del servizio di ordine pubblico infatti ha riportato la frattura del setto nasale - Denunciato al momento un nigeriano di 28 anni per minacce e resistenza a pubblico ufficiale".