Tavolo Nazionale Asilo denuncia le violazioni segrete degli accordi bilaterali firmati dal governo italiano

22/09/2016 di Redazione
Tavolo Nazionale Asilo denuncia le violazioni segrete degli accordi bilaterali firmati dal governo italiano

Le organizzazioni del Tavolo Nazionale Asilo denunciano le violazioni del diritto e le conseguenze nefaste degli accordi 'segreti' firmati con i paesi africani dal Governo Italiano in materia di immigrazione, a partire dal recente accordo con il Sudan.
L'accordo di polizia del 3 agosto - Memorandum of Understanding - tra il Governo italiano e quello sudanese, ad oggi non ancora reso noto né ratificato dalle Camere, secondo le Organizzazioni del Tavolo Asilo si pone in contrasto con principi di diritto interno e internazionale, tra cui in primis il divieto di refoulement.  Gli effetti di questo accordo sono stati, invece, subito evidenti con  l'espulsione di 48 cittadini sudanesi dall'aeroporto di Torino lo scorso 24 agosto, molti dei quali provenienti dalla regione del Darfur. Ciò è accaduto nonostante l'Italia abbia l'obbligo di non trasferire persone verso paesi dove corrono un rischio concreto di gravi violazioni dei loro diritti umani.
Le organizzazioni del Tavolo Asilo denunceranno pubblicamente le violazioni di legge degli accordi "segreti" firmati dal  governo italiano, le loro conseguenze sulla vita e sulla libertà delle persone.
Alla conferenza stampa interverranno i rappresentanti delle organizzazioni che fanno parte del Tavolo Nazionale Asilo: A Buon Diritto, Acli, Amnesty International, Arci, Asgi, Caritas Italiana, Casa dei Diritti Sociali, Centro Astalli, Cir, Cnca, Comunità di S. Egidio, Fcei, Medu, Msf, Oxfam Italia, Save The Children, Senza Confine e UNHCR (invitato permanente).

Si ricorda che per accedere al Senato è obbligatorio l'accredito.
Per gli uomini sono obbligatorie giacca e cravatta.
Per accrediti: dirittiumani@senato.it
Giornalisti ed operatori devono accreditarsi presso l'Ufficio stampa del Senato:
Mail: accrediti.stampa@senato.it Fax 06.6706.2947
L'accesso alla sala è consentito fino al raggiungimento della capienza massima.

Ufficio stampa:
Andreina Albano 3483419402
Mariano Bottaccio 3292928070
Giorgia Girometti 3420114990