Al Museo d’Arte Orientale esposte le opere di artisti con disabilità intellettiva e relazionale per il premio Vivi d’Arte 2016

07/12/2016 di Redazione
Al Museo d’Arte Orientale esposte le opere di artisti con disabilità intellettiva e relazionale per il premio Vivi d’Arte 2016

Fino al 15 gennaio 2017 nelle sale del Museo di Arte Orientale Giuseppe Tucci in via Merulana 248 saranno esposte le opere di pittura e scultura ispirate dai capolavori di arte orientale del Museo e realizzate da persone con disabilità intellettiva e relazionale.
La mostra/concorso è stata inaugurata sabato 3 dicembre  in concomitanza con la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità e culminerà con la serata di selezione e premiazione di giovedì 15 dicembre alle 17. Il premio "Vivi d'Arte 2016" è destinato ogni due anni ad artisti disabili per le loro opere di pittura e scultura create in ceramica, legno e altre materie. È organizzato dall'Associazione Noi Per Loro Onlus con la partecipazione dei maggiori Organismi Riabilitativi Territoriali, tra i quali Anffas Ostia Onlus, Anffas Roma Onlus, Associazione A.L.M. Onlus, ASVO - Associazione Scuola Viva Onlus, Comunità Capodarco di Roma Onlus, COES onlus, Cooperativa E.C.A.S.S., Istituto "Leonarda Vaccari", Opera Don Guanella "S. Giuseppe", Opera Don Guanella "S. Maria della Provvidenza", il Museo delle Civiltà e il Museo Nazionale d'Arte Orientale.
Le opere saranno scelte mediante un doppio turno di votazione: il primo con una giuria tecnica presieduta dal prof. Claudio Strinati e il secondo con una giuria popolare, formata da persone con disabilità intellettiva e relazionale. Tuttavia, alla selezione possiamo partecipare tutti visionando le opere su facebook e votandole al linkhttps://www.facebook.com/vividarte2016/