Resistere creando. Festa di Comune - sabato 1 aprile

30/03/2017 di Redazione
Resistere creando. Festa di Comune - sabato 1 aprile

da Comune Info

Da cinque anni ogni mattina ci ostiniamo a occupare uno spazio web per raccontare e accompagnare la creazione di mondi nuovi. Il compleanno di Comune merita una bella festa: ci vediamo sabato 1 aprile nella Tenuta della Mistica, l'azienda di agricoltura biologica di Capodarco, a Roma (sulla Prenestina), nota per la sua fattoria sociale.
Nella mattinata, tra le altre cose, presenteremo l'avvio di una ricerca, "Resistere è creare", dedicata a Roma, mentre per i più piccoli tre splendidi laboratori. Naturalmente mangeremo insieme a pranzo e ci prenderemo tutto il tempo che ci vuole per stare bene nel pomeriggio, in questo prezioso pezzo di campagna dentro Roma. Insomma, una taverna comunale speciale: non potete mancare.

PROGRAMMA DELLA FESTA

ore 10,30 Accoglienza
ore 11 Laboratori per bambini
Tutto all'aria. Costruiamo aquiloni e paracaduti (Delia Modonesi)
Il Cantiere dei Sogni. Laboratorio-ludoteca: realizziamo torri, castelli, animali, casette con le tavolette in pino finemente lavorate (Elisabeth Clainchard)
Giocattoliamo auto-costruzione di giochi con il cartone (Alessandra Rampone)
ore 11 Tanti auguri Comune!
ore 11,15 Presentazione della ricerca Resistere è creare dedicata a Roma
ore 12,45 Aperitivo musicale (Alberto Lombardi)
ore 13,15 Pranzo bio e a km zero (Capodarco )
(carnivori) Pasta all'amatriciana, Arista di maiale con pomodori e aceto, Insalata
(vegetariani) Pasta ai pomodori di campo, Torte rustiche alle erbe, Insalata mista
Acqua e Vino
ore 15 Laboratori per bambini
Pesce d'aprile. Giochiamo con la carta marmorizzata (Delia Modonesi)
Il Cantiere dei Sogni. Laboratorio-ludoteca: realizziamo torri, castelli, animali, casette con le tavolette in pino finemente lavorate (Elisabeth Clainchard)
ore 15 Canti popolari Alcune amiche del Coro di donne Le Coeur
(guidate da Daniela De Angelis, della casa delle donneLucha Y Siesta)
festeggiano Comune con un riscaldamento della voce aperto a tutti e tutte e qualche canto del loro repertorio
ore 16 Danze: una celtica, una francese, una mediterranea (Daniela Degan)

IMPORTANTE: PRENOTAZIONI

Naturalmente partecipare alla festa - per la quale proponiamo un costo di 15 euro per gli adulti e 10 euro per i bambini (laboratori inclusi!) - è un modo per sostenere la fragile avventura di comunicazione indipendente di Comune, ma anche la splendida esperienza della fattoria sociale di Capodarco, dove lavorano ogni giorno diversi ragazzi con disabilità (il 50 per cento del ricavato è destinato a Comune).

È evidente: non si tratta di una Taverna comunale come le altre, per questo:
1) vi chiediamo di allargare l'invito ad amici e familiari;  
2) vi preghiamo di prenotare quanto prima e comunque entro giovedì 30 marzo scrivendo a info@comune-info.net (indicando nome e numero di prenotazioni). Grazie.

Per raggiungere la Tenuta della Mistica: da via Prenestina, alla prima rotatoria poco dopo l'incrocio con via Togliatti, prendere via Prenestina bis. Proseguire passando una seconda rotatoria, quando via Prenestina bis prende il nome (anche) di viale Enzo Ferrari, la prima uscita sulla destra è via Tenuta della Mistica: l'azienda diCapodarco (tel.  06 2252489) si trova alla fine della strada e ha un ampio parcheggio.
Percorrere il GRA da Nord direzione Napoli - da Sud direzione Firenze
Uscita 16 direzione Prenestino Centro

BUS
Da Termini prendere la linea 14 (Togliatti) per 20 fermate
Scendere alla fermata Prenestina/Larici
A piedi per cinquanta metri recarsi alla fermata Prenestina/Larici
Prendere la linea 501 (Rocca Cencia/Stabilimento Ama) per sei fermate
Scendere alla fermata Prenestina/Tenuta della Mistica

GRAZIE

Una bizzarria del web come Comune esiste soltanto grazie all'imprevista voglia di mettere in comune saperi di tante persone. La festa Resistere creando del 1° aprile non sarebbe possibile senza la voglia di donare di molti e molte, in particolare Delia Modonesi, Alberto Lombardi, Alessandra Rapone, Elisabeth Clainchard, Pina Marchese de Girolamo, Le Coeur, Daniela Degan e la cooperativa di Capodarco. Non è vero che tutto dipende sempre dal mercato.