Verso il XXV Congresso del MOVIMENTO NON VIOLENTO

30/03/2017 di Redazione
Verso il XXV Congresso del MOVIMENTO NON VIOLENTO

Nel desolante panorama che l'attualità ci riserva ogni giorno, la nonviolenza rappresenta quell'orizzonte che stiamo cercando oltre la cima più alta. Non lo vediamo ancora, ma sappiamo che c'è. Il nostro Movimento, per quanto piccolo e marginale, è impegnato nella scalata con "coerenza, continuità, convinzione" (sono parole di Pietro Pinna, che ci ha lasciato un anno fa): camminare in salita in gruppo è meno faticoso che farlo da soli.

Il Congresso è un'assemblea aperta a tutti, e tutti hanno diritto di parola. Possono votare solo gli iscritti al Movimento Nonviolento per il 2017. Il Congresso è il momento più alto della vita del Movimento. Ci sentiamo lontani anni luce dalla politica spettacolo che va in scena ogni giorno. Abbiamo già molto da fare per lavorare sui contenuti, facendo attenzione ad applicare bene il metodo della nonviolenza, a come raccogliamo e utilizziamo i fondi necessari, perché siamo poveri e le risorse ce le dobbiamo guadagnare. Le attività culturali, l'elaborazione teorica, le esperienze educative, la formazione continua, l'informazione, la divulgazione della stampa, il servizio civile, la ricerca, la cura degli archivi, la memoria storica, la denuncia, il disarmo, la difesa nonviolenta, il lavoro locale, la gestione delle  Case per la pace, l'impegno internazionale, i campi estivi, l'amministrazione, gli indirizzari, la progettualità, le campagne, la solidarietà, la documentazione, il finanziamento... sono solo alcuni dei compiti che abbiamo da svolgere per mantenere viva la nonviolenza organizzata. Ci riuniremo nei giorni 1 e 2 aprile a Roma, centro della politica istituzionale, con la quale vogliamo rapportarci, se avrà l'attenzione e la volontà di ascoltare quel che si dice e si muove nella periferia. L'invito è a partecipare. Nessun fucile si spezza da solo. Il potere è nelle mani di ciascuno di noi.

Mao Valpiana - Presidente del Movimento Nonviolento

 

PROGRAMMA XXV CONGRESSO NAZIONALE del MOVIMENTO NONVIOLENTO

Coerenza, continuità, convinzione
La nonviolenza oggi

Roma, 31 marzo, 1 - 2 aprile 2017

Il Congresso sarà preceduto da una manifestazione e un dibattito inaugurale e di presentazione aperto alla città di Roma

Venerdì 31 marzo

ore 16,30 - 17,30
Ci troviamo al giardino con cippo dedicato a Giacomo Matteotti (lungotevere Arnaldo da Brescia, angolo via degli Scialoja), depositeremo un fiore, la bandiera della nonviolenza e ascolteremo la testimonianza di Daniele Lugli, poi, in corteo, raggiungeremo il Pantheon (30 minuti a piedi)

ore 18,00 - 20,00 in via di Torre Argentina 76
Migrazioni e conflitti. Politiche per la città aperta    
dialogo tra Luigi Manconi (Senatore), Daniele Lugli (Movimento Nonviolento), Mauro Biani (vignettista), modera Marco Damilano (vicedirettore de L'Espresso)

Programma del Congresso, in via Marsala 42

Sabato 1 aprile

ore 10:00 accoglienza, iscrizioni
ore 10:15 insediamento Presidenza (Daniele Taurino, Elena Buccoliero, Mao Valpiana)
ore 10:20 saluto di Franco Ferrarotti (sociologo emerito)
ore 10:30 relazione della segreteria (Pasquale Pugliese) e della presidenza (Mao Valpiana)
ore 11:30 interventi, saluti degli ospiti e degli invitati
ore 12:00 dibattito generale in plenaria
ore 13:00 pausa pranzo
ore 15:00 ripresa lavori (prosegue il dibattito generale, interventi di iscritti e osservatori)
ore 16:30 formazione delle commissioni di lavoro
ore 17:00 - 20:00 lavori delle commissioni:

1. Esperienze educative per la nonviolenza (Raffaella Mendolia, Enrico Pompeo)
2. Un'altra difesa è possibile (Pasquale Pugliese, Caterina Del Torto)
3. La forza preziosa dei piccoli gruppi (Daniele Taurino, Vittorio Venturi, Claudio Morselli)

ore 20:00 pausa cena (serata libera)

Domenica 2 aprile

ore 9:00 relazione dei lavori delle commissioni, dibattito, presentazione delle mozioni
ore 11:00 votazione delle mozioni congressuali, elezione degli organi e adempimenti
ore 13:00 termine e chiusura del XXV Congresso nazionale


Movimento Nonviolento del Litorale Romano 

Il Centro Territoriale del Movimento Nonviolento del Litorale Romano, si è costituito a Fiumicino il 13 maggio 2011 dalle idee, dai pensieri e dall'impegno di alcuni giovani studenti e studentesse. Il Centro aderisce alla Carta degli intenti del Movimento Nonviolento fondato da Aldo Capitini nel 1962, Sezione Italiana della War Resisters' International, e ne costituisce parte integrante.

Il Centro Territoriale del Movimento Nonviolento del Litorale Romano si sostiene esclusivamente grazie al tesseramento dei soci e al contributo volontario degli amici e delle amiche della nonviolenza.

Per informazioni, iscrizioni e donazioni rivolgersi a:

Movimento Nonviolento - Centro Territoriale del Litorale Romano
Sede Legale - Operativa di Fiumicino:
Viale delle Meduse, 63a - 00054 Fiumicino
Tel. 3283736667- Fax: 0665499252
E-mail: nonviolenzaroma@gmail.com
Sito: www.nonviolenti.org
Fb: Nonviolenza Litoraleromano - MN