Sguardi dal carcere - Un nuovo sguardo sulle esistenze carcerarie: la vita tra i detenuti, la violenza istituzionale, la relazione che corre fra carcere, differenza e salute

06/04/2017 di Redazione
Sguardi dal carcere - Un nuovo sguardo sulle esistenze carcerarie: la vita tra i detenuti, la violenza istituzionale, la relazione che corre fra carcere, differenza e salute

Sabato 8 aprile 2017 dalle 18:00 alle 19:30 presso il foyer Guido Reni si terrà un reading di brani dall'ampia letteratura nata in situazioni di detenzione, scelti e commentati da Alvise Sbraccia, ricercatore di Sociologia del diritto, della devianza e del mutamento sociale all'Università di Bologna.

L'incontro, organizzato in occasione della mostra "Please Come Back. Il mondo come prigione?", apre un nuovo sguardo sulle esistenze carcerarie e attraverso la voce di esperienze dirette, affronta temi urgenti e costanti, come la difficoltà fra assetti normativi ed equilibri contingenti, i meccanismi di adattamento sviluppati durante l'esperienza detentiva, le strategie e pratiche cui il detenuto ricorre a livello individuale e collettivo; e ancora l'irriducibile opposizione fra controllati e controllori, e il carcere inteso come contenitore di differenze, senza dare per scontato che sia esso stesso a produrle e stabilizzarle, marcando sempre di più l'accezione di "classi pericolose" e marginali.

A leggere brani che raccontano la vita tra i detenuti, la violenza istituzionale, la relazione che corre fra carcere, differenza e salute, tre giovani attori: Alberto Melone, Francesca Pasquini e Filippo Tirabassi.

Di seguito il link all'evento in programma http://www.fondazionemaxxi.it/events/sguardi-dal-carcere/