Atissou Loko percussionista haitiano da GRIOT

20/07/2017 di Redazione
Atissou Loko percussionista haitiano da GRIOT

Giovedì 20 di luglio 2017 dalle ore 20 alle 21.30 presso GRIOT in via di Santa Cecilia, 1/a Atissou Loko, percussionista haitiano si esibirà in concerto. Durante la serata verrà offerto un aperitivo (prosecco, ginger&lime drink) accompagnato da finger food (contributo libero).
"Atissou Loko", è il nome d'arte, scelto per evocare una storia: quella del ritorno di Cyril Forman, alle proprie radici caraibiche. Radici che nascono nella pianura di Gonaives, altopiano della guerra d'indipendenza; radici di Haiti, degli schiavi venuti dal continente africano e che hanno perpetuato un vaudou antico, nato in Africa occidentale. Ritrovando le proprie radici nel suono dei tamburi, Cyril muta, diviene Atissou Loko (figlio di Papa Loko, divinità dell'aria e dello spazio, simboleggiato da un albero) e sceglie come proprio simbolo la farfalla, che vola portando lontano i suoni haitiani per mescolarli a quelli di altri paesi e creare un ponte tra Africa, Europa e Caraibi.
Atissou Loko fonde i ritmi rara e vaudou haitiani con il rock, il jazz e le ballate. La musica che propone si chiama "Racine" (radice), proviene dalla scuola Sanba di Port au Prince e offre una base di oltre cento ritmi tradizionali che possono fondersi con musiche contemporanee o antiche. Il musicista ha al suo attivo sei album, realizzati assieme al suo gruppo (Mariame Kadi - voce; Jean-Philippe Rykiel - piano; David Jacob - basso; Julien Tekeyan - batterie, percussioni), album che propongono un viaggio musicale tra i più "spaesanti" e dove la musica tradizionale si mescola al canto, con sonorità reggae, blues, rap, groove… in un desiderio di comunione tra stili, suoni e popoli.