Maestri mattutini

24/11/2017 di Redazione
Maestri mattutini

Da diversi anni la Scuola di italiano per adulti della Casa dei Diritti Sociali di Roma, produce - in parallelo con i normali corsi - lezioni dedicate in modo specifico ad analfabeti o poco scolarizzati, nonché a persone che non conoscono l'alfabeto latino.  E' un lavoro delicato, che richiede cura, pazienza e tecniche anche sofisticate. Si fa al mattino presto, fuori del normale orario delle lezioni. A questa preziosa e indispensabile attività, ci si dedica da anni un piccolo gruppo di insegnanti.   Bruna Fioramonti, una volontaria della scuola, ce ne fa un breve ritratto. 

Sono un team, sono un pool, sono cool.

Il martedì, mercoledì e giovedì, la nuova serranda della scuola di via Giolitti 241/g si alza alle 8,30, e la lezione di Prealf sta per iniziare, prima però, soprattutto in questa stagione, serve bere una calda tazza di tè accompagnata da un biscotto. I nostri non sono solo pronti alla lezione ma anche alla colazione, e arrivano con zainetti forniti di bevande e dolcetti.

I ragazzi e le ragazze accolti e riscaldati sono un bel gruppo, l'età è varia, tutti però hanno un gran bisogno di parole, di fiducia, di imparare iniziando dall'abc, come fossero bambini.
I nostri maestri mattutini amanti della scommessa, armati di pazienza, forti dell'esperienza e della conoscenza, sono attrezzati con libri, video, fotocopie, penne, matite e pennarelli, cartine e cartoline; scrivono, disegnano, lavorano in cerchio, guardano, parlano, trasmettono, e dopo due ore chiudono in bellezza e con soddisfazione la lezione.
È un gran lavoro, costante, importante, necessario.
Dare speranza e futuro a giovani e non più giovani che vogliono e sperano di riuscire e vivere nel nostro paese è un'operazione difficile, quasi impossibile, ma loro sono forti e inarrestabili, e il lavoro continua.