Yemen in ginocchio: guerra, fame e colera. Crisi umanitaria di portata storica.

10/11/2017 di Redazione
Yemen in ginocchio: guerra, fame e colera. Crisi umanitaria di portata storica.

In Yemen la morte per fame è un realtà tangibile e quotidiana per oltre un quarto della popolazione. Stando alle parole capo aiuti ONU Mark Lowcock si tratta della "della carestia più catastrofica degli ultimi decenni; comporterà milioni di vittime". Circa 7 milioni di yemeniti rischiano di morire di fame da un momento all'altro e i corridoi per i rifornimenti umanitari aerei concessi dall'Arabia Saudita non saranno sufficienti a scongiurare la disgrazia annunciata.

In un articolo pubblicato oggi nel sito web dell'emittente pubblica tedesca  Deutsche Welle, Rainer Hermann, esperto della storia politica ed economica medio orientale nonché editorialista per la testata giornalistica tedesca Frankfurter Allgemeine Zeitung, commenta e spiega in modo molto chiaro la sconfortante condizione socio-politica  in cui versa la Repubblica Unita dello Yemen.

"L'Arabia Saudita e l'Iran si stanno scontrando per il controllo di alcune regioni - spiega il dott. Rainer - a discapito della popolazione yemenita e mettendo in crisi gli equilibri politici di tutto il Medio Oriente". Ricordiamo che il conflitto tra il paese di fede islamica sciita - l'Iran - e quello sunnita - l'Arabia Saudita - dura da ormai più di due anni - ha avuto inizio nel marzo 2015 - ed è il risultato di un decennale risentimento di carattere politico e, dunque - essendo entrambi gli ordinamenti costruiti sui precetti del Corano - politico.

"Ad ogni modo - prosegue l'esperto del FAZ - lo Yemen era sconvolto dalla guerra civile già prima che l'Arabia Saudita entrasse nel conflitto schierandosi con il presidente filo-occidentale Abdrabbuh Mansur Hadi e che l'Iran, di rimando, si schierasse a favore dei ribelli Houthi, provvedendoli di armamenti."

"Comunque - spiega Hermann Rainer - non c'è alcuna giustificazione per le sofferenze inferte alla popolazione yemenita". Hermann attribuisce la responsabilità della crisi umanitaria esplosa in Yemen alle politiche di controllo e espansione del proprio dominio messe in campo dall'Arabia Saudita.

Al rischio di morte per fame si somma quello dell'epidemia di colera che affligge il paese. Stando ai dati pubblicati da OCHA - Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari umanitari - sono più di 895.000 i casi di colera registrati nel paese. "Lo Yemen sta fronteggiando la più rapida epidemia di colera mai registrata", si legge sul sito dell'OCHA.

Alleghiamo link agli articoli citati (in inglese):

http://www.dw.com/en/opinion-suffering-in-yemen-is-on-saudi-leaders-hands/a-41322006

http://www.unocha.org/story/yemen-fastest-growing-cholera-epidemic-ever-recorded-brings-number-cases-895000