La festa della Scuola d'italiano si conferma un evento di successo

22/12/2017 di Redazione
La festa della Scuola d'italiano si conferma un evento di successo

La festa della Scuola di alfabetizzazione di via Giolitti, quest'anno alla sua decima edizione, è sempre un appuntamento importante per tutti noi volontari e studenti, un momento di grande condivisione che ci offre l'occasione di uscire dai nostri rispettivi ruoli, di incontrarci su un piano diverso, più spontaneo e festoso. Alla festa, che si è tenuta nella tradizionale 'location' della scuola Di Donato  in via Bixio, hanno partecipato numerosi studenti di oggi ma anche degli anni precedenti.

Il "tema" della festa di quest'anno è stato "l'Accoglienza",  tema  quanto mai appropriato e attuale  in questa Europa di muri e filo spinato; come sempre,  abbiamo voluto dar voce anche agli studenti che hanno scritto le proprie riflessioni in merito  che, durante la festa, sono state lette da alcuni di loro.

In effetti quello che ci piace di più, quello che cerchiamo, il significato di questa festa  è proprio offrire loro l'occasione di esprimersi, di far sentire la loro voce, di essere protagonisti, così come vogliono o come possono, portando con sé , attraverso canti, danze o poesie, testimonianze delle loro tradizioni e della loro cultura.

La parte 'spettacolo'ha avuto diversi contributi: dalle coinvolgenti danze popolari del gruppo ' Le Danze di Piazza Vittorio' alla applauditissima danza del ventre di Marzia Sahar e allieve, dalla struggente canzone eseguita da Favour, la nostra studentessa nigeriana, al divertente numero di giocoleria offertoci dal nostro studente egiziano Boutros. Il momento della poesia ha avuto diversi protagonisti: l'attore Antonio Salines che ci ha deliziato con una poesia di Trilussa , il poeta pakistano Umeed Alì e Radu, nostro studente rumeno, che hanno recitato i loro componimenti. Il lungo ballo finale ha suggellato la fine della festa.

Come sempre i volontari hanno partecipato in massa e soprattutto hanno approntato un  magnifico buffet e così fra lasagne, paste al forno, legumi, prelibatezze varie, dolci e salate , fra le quali spiccavano quelle preparate da alcuni studenti, la festa si è conclusa in bellezza.

Alla fine eravamo tutti davvero stanchi ma, perdonateci questa ovvietà, veramente soddisfatti!