Per cambiare l'ordine delle cose, "Città per città verso Bruxelles"

22/12/2017 di Redazione
Per cambiare l'ordine delle cose, "Città per città verso Bruxelles"

Focus CDS ha partecipato al Forum Per cambiare l'ordine delle cose. Da questo incontro è nato un manifesto e una serie di proposte. I promotori invitano gli aderenti a organizzare dei "Forum territoriali" per il  27/28 gennaio. Riportiamo il comunicato.


"Città per città verso Bruxelles": 27/28 gennaio - 31 gennaio 2018

Il Forum del 3 dicembre (di cui trovate qui un breve video  di presentazione) ha consegnato a tutti noi l'urgenza di prendere parola, per rompere la spirale di silenzio e odio che avvolge l'opinione pubblica e per contrastare con forza il sistema europeo di politiche migratorie, attraverso denunce e proposte concrete di cambiamento.

Il Manifesto che contiene le 9 proposte emerse dal Forum può costituire la base per dare avvio a questo percorso.

In centinaia abbiamo seguito i lavori del Forum e molti si stanno unendo a noi in questi giorni.

Come ci siamo detti a Roma l'impegno deve essere più orizzontale e diffuso possibile; dobbiamo sia sviluppare le proposte emerse sia soprattutto trovare il modo di farle crescere in un'opinione pubblica sempre più soffocata da parole d'ordine semplicistiche e ostili.

Con l'obiettivo di far crescere pressione sociale per un cambiamento che non può essere solo nazionale, ma anche europeo.

Le operazioni di respingimento e le detenzioni disumane in Libia sono frutto di una strategia comune, le cui responsabilità sono tanto del Governo italiano quanto di quelli europei che l'hanno sostenuto.

Ugualmente i problemi del sistema d'accoglienza dipendono tanto da distorsioni italiane, locali e nazionali, quanto da precise direzioni strategiche europee. 

Per tutto questo vi invitiamo a organizzare nel week end 27/28 gennaio 2018 i Forum territoriali Per Cambiare l'ordine cose. Nelle vostre città, nei vostri quartieri, lanciate appuntamenti assembleari con tre precisi scopi:

Vi invitiamo a discutere e approfondire il Manifesto nazionale, eventualmente producendo anche documenti di integrazione 

Vi chiediamo di proporre metodi di azione e comunicazione per portare le proposte all'attenzione dell'opinione pubblica, sia a livello locale che nazionale.

Vi proponiamo di inviare un messaggio sintetico e preciso al Parlamento Europeo, dove il 31 gennaio il Forum Per Cambiare l'ordine delle cose presenterà le proprie istanze in occasione della presentazione del film "L'ordine delle cose". 

Al fine di poter meglio organizzare questi appuntamenti invieremo entro il 28 dicembre delle email divise per regioni con gli indirizzi in chiaro, in modo tale che possiate poi coordinarvi direttamente.
ATTENZIONE: chi non vuole che il proprio indirizzo appaia in chiaro deve scrivere a percambiarelordinedellecose@zalab.org chiedendo di venir escluso da quella comunicazione.

Ovviamente potete, anzi "dovete" coinvolgere anche persone non ancora iscritte alla mailing del Forum. 

Unica eccezione è la città di Roma: abbiamo oltre 300 iscritti alla mailing list. Per evitare complicazioni l'appuntamento territoriale romano sarà organizzato dai coordinatori di quello nazionale e comunicato a breve a tutti gli iscritti. 

Vi consigliamo di provare a concentrare gli appuntamenti in città uniche dove riunire diverse provenienze provinciali o regionali. Ma lasciamo a voi la scelta, nulla vieta di fare anche più Forum nella stessa Regione o Provincia.

Per aiutavi nell'organizzazione a questo link  trovate un piccolo kit di preparazione consistente in:

Manifesto del Forum in italiano e francese

Documenti di preparazione ai gruppi di lavoro del Forum del 3 dicembre 

Sintetiche indicazioni tecniche per creare un form di iscrizione online ai Forum (se lo riterrete opportuno)

Un documento con piccoli suggerimenti di gestione organizzativa 

Inoltre vi informiamo che alcuni degli esperti intervenuti al Forum Nazionale di Roma sono disposti a partecipare ai Forum territoriali. Vi invitiamo pertanto di fissare l'appuntamento quanto prima per poter facilitare la loro eventuale presenza.

Non appena avrete stabilito luogo e orario comunicatecelo a percambiarelordinedellecose@zalab.org indicando se chiedete l'intervento di un rappresentante del Forum Nazionale, eventualmente anche indicando il nome. 

Infine se qualcuno vuole unirsi alla delegazione che parteciperà il 31 gennaio alla presentazione di Bruxelles (alla quale seguirà forse anche un incontro con alcuni rappresentanti di movimenti europei contro le violenze delle politiche migratorie) può indicarlo compilando questo modulo. ATTENZIONE: tutte le spese sono a carico del partecipante o dell'organizzazione che lo delega e vi invitiamo a compilare il modulo solo se siete sicuri di venire.