Rifugiati in fuga verso il Ciad

19/01/2018 di Redazione
Rifugiati in fuga verso il Ciad

L'UNHCR ha riportato che migliaia di rifugiati, tra cui molte donne e bambine, stanno arrivando in Ciad a causa delle violenze esplose nel nordest della Repubblica Centrafricana. Si stima che a fine dicembre siano state almeno 5mila le persone in fuga dagli scontri che hanno trovato riparo nel Ciad meridionale. Un simile flusso non era mai stato registrato. Il numero totale di rifugiati che nel 2017 hanno abbandonato la Repubblica Centrafricana per dirigersi verso il Ciad era di circa 2000 unità, ma il numero dei rifugiati giunti nell'ultimo periodo è ancora più alto.

Si parla di un'allarmante violazione dei diritti umani che viene ripetutamente compiuta dai gruppi armatiMouvement national pour la libération de la Centrafrique(MNLC) eRévolution et Justice(RJ), che si fronteggiano nei villaggi lungo il confine tra il Ciad e la Repubblica Centroafricana. Il fronte che divide i due paesi sarebbe ufficialmente chiuso, ma le autorità del Ciad hanno permesso comunque l'ingresso ai rifugiati in cerca di protezione internazionale.

L'Agenzia ONU per i Rifugiati sta prestando il suo aiuto durante le fasi di registrazione ed assistenza e insieme ad altre agenzie partner fornisce check-up medici a tutti i rifugiati in condizioni di salute precaria. La situazione nella Repubblica Centrafricana è precipitata durante la seconda metà del 2017. Gli attacchi sferrati contro le associazioni umanitarie e i peacekeepers hanno provocato un aumento del 50% degli sfollati interni e il numero totale di questi ultimi, sommato a quello dei rifugiati, è il più alto mai registrato nel paese e riguarda circa un quarto della popolazione totale.