Più di 13 mila migranti bloccati sulle isole greche

16/03/2018 di Redazione
Più di 13 mila migranti bloccati sulle isole greche

Migliaia di migranti sono rimasti intrappolati sulle isole dell'Egeo in condizioni preoccupanti. Sono privi di adeguate protezioni e non possono accedere ai servizi di base. Questo è quanto riportaHuman Right Watch. Il governo greco dovrebbe provvedere nel più breve tempo possibile a terminare questa politica di contenimento e a trasferire circa 13 mila persone in sicurezza sul continente.

La Grecia ha attuato la strategia di contenimento, sostenuta dalla Commissione europea e da altri Stati membri dell'Ue, per evitare che i richiedenti asilo giungessero sul continente. Infatti, in base agli accordi con il governo turco, tutti i nuovi migranti che dalla Turchia approdano sulle isole greche dovrebbero essere rimandati indietro.

I centri di accoglienza delle isole greche sono ormai sovraffollati e le loro possibilità sono al limite. La presenza di medici è molto scarsa e quei pochi che sono presenti paventano i rischi di problemi psicologici che questa situazione potrebbe generare sui migranti. Molto complicata la vita dei bambini, i quali non possono neppure andare a scuola.

Si auspica al più presto il superamento dell'attuale politica, con la speranza che tutti i paesi europei cooperino per mettere in sicurezza i migranti che si trovano sulle isole greche, permettendo loro di accedere ai servizi di base di cui hanno bisogno.