L’importanza dei Corridoi Umanitari

11/05/2018 di Redazione
L’importanza dei Corridoi Umanitari

Lo scorso 9 maggio, in occasione della Giornata dell'Europa, la Comunità di Sant'Egidio ha invitato tutti a guardare al futuro del continente e alla sua crescita democratica, sociale ed economica, senza lasciarsi traportare dalle paure.

La Comunità di Sant'Egidio ha ricordato la ricchezza e il benessere che l'Europa è in grado di offrire quando si esprime nel modo giusto e applica correttamente i valori su cui è stata costituita. In particolare, ricorda la sua vocazione per la pace, che è rimasta intatta dopo la fine della seconda guerra mondiale, così come la solidarietà e l'integrazione che pervadono la sua cultura e, infine, la difesa dei diritti che permettono a ogni persona che risiede sul continente di vedere riconosciuta la propria libertà.

Sulla base di questa importante storia l'Europa deve necessariamente essere in grado di gestire il complesso fenomeno dell'immigrazione, a partire dalla costruzione di vie legali per il reinsediamento, dalle forme di sponsorship e quote di ingresso per motivi di lavoro, insieme all'allargamento dell'esperienza positiva di accoglienza e integrazione già avviata da Italia, Belgio e Francia con i Corridoi Umanitari.

In questo modo l'Europa può diventare un'occasione per superare egoistici localismi e sfruttare appieno le sue risorse ed energie per costruire un futuro più inclusivo e solidale per tutti.