II Congresso delle Comunità Romanes e delle Associazioni

08/09/2013 di Redazione
II Congresso delle Comunità Romanes e delle Associazioni

Analizzare il passato e cercare di definire il futuro "Se non sai dove vai, ricordati da dove vieni" 7 e 8 settembre 2013 - Silvi Marina (TE)
Il modello di partecipazione attiva delle comunità romanès e della mediazione culturale hanno evidenziato "limiti e carenze".
Le comunità romanès e le associazioni in Italia non hanno sufficientemente operato ed investito energie, tempi ed azioni per approfondire le tematiche di partecipazione attiva, dei diritti, dei processi democratici, per far conoscere un disegno di costruzione di cittadinanza attiva romanì. La politica, le istituzioni e la società civile hanno utilizzato "limiti e carenze" delle comunità romanès e delle associazioni per delegittimare, attraverso il folclorismo, i diritti e la cultura romanì, ed hanno generato:
- Irrilevanza del tema rom nelle agende delle organizzazioni politiche italiane
- Mancanza di una leadership Rom in grado di promuovere partecipazione attiva "come un fine" per cambiamenti collettivi
- Mancanza di conoscenza reale della condizione Rom nella comunità politica;
- Mancanza di accesso a opportunità di finanziamento.
Cosa fare?
Come accrescere le potenzialità di partecipazione responsabile delle comunità romanès, conoscendo ed esigendo i diritti propri e quelli altrui?
Come arricchire e consolidare le capacità individuali e collettive?
Come maturare conoscenze e strumenti con i quali entrare in relazione attiva col processo di costruzione delle politiche e dei meccanismi di formazione degli organi istituzionali, e poterli "partecipare"?
Come promuovere nuova leadership ed attivismo romanò?
PROGRAMMA:
Sabato 7 settembre 2013 dalle ore 15.00 alle ore 20.00 Domenica 8 settembre 2013 dalle ore 09.00 alle ore 17.00
PER PARTECIPARE È NECESSARIO ISCRIVERSI
Per iscrizione:
email: info@fondazioneromani.it | tel: 0857931610 | cell: 3662277383 | numero verde: 800.587705