Memoria & Futuro

25/09/2019 di Redazione
Memoria & Futuro

Il giorno 3 ottobre vuole essere una data simbolica per commemorare le vittime del naufragio del 2013 al largo delle coste di Lampedusa che costò la vita a 368 persone e per ricordare tutti i rifugiati e migranti che continuano a morire nel Mar Mediterraneo e ai confini dell'Europa nel tentativo disperato di trovare salvezza e protezione. In occasione del sesto anniversario della tragedia, la Casa dei Diritti Sociali con il patrocinio del comune di Tivoli e in collaborazione con gli studenti e i professori del Liceo Scientifico, del Liceo Classico, dell'Istituto Tecnico Commerciale di Tivoli e il liceo Psicopedagogico con i giovani in servizio civile nazionale e in collaborazione con la Fondazione Migrantes, propone una bella iniziativa per commemorare e sensibilizzare al rispetto dei diritti umani che oggi più che mai abbiamo visti (an)negati in questo nostro mar mediterraneo che tanto ci unisce e tanto ci divide.
Il programma sarà ricco di interventi e, anche, di momenti laboratoriali.

Incontro con i giovani adulti delle scuole medie superiori di Tivoli

Intervengono:

Antonella Pirolo per la didattica interculturale di Casa dei Diritti Sociali della Valle dell'Aniebne

Carla Baiocchi

per lo sportello di via giolitti Roma 

Daniela Galiè iin missione su Meditteranea

Comitiato 3 ottobre "testimonianze di viaggi rischiosi"