Centro polifunzionale di Roma Esquilino 2019. Progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese.

23/09/2019 di Redazione

Data Inizio Progetto: 01/01/2019 - Data Fine Progetto 31/12/2019

Area di intervento: Tutela dei diritti e advocacy
Centro polifunzionale di Roma Esquilino 2019. Progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese.

 

 

 

 

 

 

 

 

Area di intervento

Tutela dei diritti e advocacy - Scuole popolari/inte(g)razione linguistica

Periodo

Gennaio 2019 - Dicembre 2019

Località

Area metropolitana di Roma

Finanziatori

Progetto Otto per Mille presentato alla Chiesa Evangelica Valdese

Descrizione progetto

Obiettivo generale del progetto è promuovere la fuoriuscita di persone senza dimora e migranti vulnerabili dalle condizioni di emarginazione sociale, promuovendo l'accesso ai diritti e la riconquista di piena dignità e autonomia, attraverso sette specifiche attività:

1) mediazione sociale e culturale, accompagnamento ai servizi. Si tratta di un servizio in grado di offrire alle persone vulnerabili accoglienza ed ascolto, informandole sui diritti fondamentali e sui servizi territoriali, soprattutto promuovendo il loro effettivo accesso a tali diritti e servizi;

 

2) supporto informativo e di orientamento fornito ai cittadini immigrati relativamente alle procedure di richiesta protezione internazionale, ai permessi di soggiorno, alle relative pratiche complementari e alla piena fruibilità dei diritti di cittadinanza promuovendo percorsi di inserimento ed inclusione

 3) servizi diurni per persone senza dimora quali la distribuzione di coperte, sacchi a pelo, vestiti e biancheria; l'utilizzo dei servizi igienici; l'acquisto di cibo, beni di prima necessità e farmaci; eventuali contatti con circuiti di assistenza per l'inserimento in accoglienza notturna;

4) corsi di lingua italiana per migranti. Sono attivi presso la scuola di via Giolitti corsi di italiano di livello A0, A1, A2, tenuti da un gruppo di oltre 40 insegnanti volontari. Attraverso convenzioni con alcuni CPIA romani gli studenti possono accedere gratuitamente alla certificazione valida ai fini dell'Accordo di Integrazione. La principale caratteristica della scuola è la flessibilità della frequenza, per andare incontro ai migranti che abbiano occupazioni lavorative e contesti di vita precari. I programmi didattici sono divisi in moduli che possono essere seguiti anche in momenti diversi. Ogni corsista decide dunque in base alle sue esigenze quando interrompere la frequenza del corso e quando riprenderla;

5) consulenze legali, sanitarie. .Grazie ad un gruppo di professionisti volontari, sono disponibili servizi di assistenza legale e supporto nell'accesso ai servizi sanitari;

6) percorsi di accompagnamento per persone con disagio psichiatrico. Il progetto si fa carico in maniera specifica di assicurare un accompagnamento continuo e personalizzato a persone con disagio psichiatrico in stato di abbandono e che necessitano di percorsi di tutoraggio continuativo e strutturato.

Partner

Il progetto si avvale delle relazioni con Enti Locali, Istituzioni del territorio, Questura, Commissariati, Prefettura, Commissioni Territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale, organizzazioni internazionali come UNHCR, numerosi Enti del Terzo Settore incluse le associazioni delle comunità migranti con le quali sono stati sviluppati progetti per l'empowerment e la crescita dell'associazionismo e della cittadinanza attiva, iniziative interculturali tra cui la valorizzazione delle lingue e culture di origine.

Alcune foto del Centro Polifunzionale:

 

 

foto1foto2foto3foto4

foto2