50esimo anniversario alluvione del 1966: 4 eventi da non perdere a Firenze

03/11/2016 di Redazione
50esimo anniversario alluvione del 1966: 4 eventi da non perdere a Firenze

Il 4 novembre 2016 si celebrano i 50 anni dall'alluvione che ha colpito Firenze e la Toscana. Sono moltissimi gli Angeli del Fango e i cittadini che, per l'occasione, torneranno nella Città del Giglio. E sono altrettante le iniziative in programma proprio per commemorare quel disastro e sensibilizzare le nuove generazioni a un tema più che delicato.

Ecco gli eventi presentati sul sito in occasione della ricorrenza:

Nella nostra sezione Eventi sono pubblicati tutti gli appuntamenti, gli spettacoli, le performance e le mostre in programma per questi giorni. Nel frattempo, ecco 4 installazioni artistiche da non perdere per chi si trova a Firenze.

1)ARNO66, la videoinstallazione alla Galleria delle Carrozze di Palazzo MediciRiccardi. Un percorso in 6 tappe che spiega attraverso foto, video e testimonianze, il rapporto tra uomo e fiume nei secoli. Un tour nell'arte, nella storia ma anche nella tecnologia e nell'architettura, che mostra quali furono i danni dell'alluvione e quali le misure adottate in questi 50 anni per la messa in sicurezza dell'Arno. Riflettori, quindi, non solo su Firenze ma su tutte le grandi e piccole città coinvolte nell'alluvione. Il viaggio termina con la visione contemporanea dell'Arno grazie al progetto Terzo Giardino di Studio++.

2)Altro evento clou è l'installazione di videomapping su Ponte Vecchio che verrà inaugurata venerdì 4 novembre alle ore 21.  Dalla sera del 4 fino al 19 novembre, direttamente sull'architettura del Ponte più famoso di Firenze, verranno ricostruite con una video installazione le tappe cruciali della sua storia con un approfondimento sulle drammatiche ore del novembre 1966. L'installazione racconterà per immagini cosa successe quando le acque dell'Arno strariparono invadendo la città. Sarà visibile tutti i giorni dal lato Ponte alle Grazie/Balaustra degli Uffizi, dalle ore 19 alle 23, con una proiezione ogni mezz'ora circa.

3)BEYOND BORDERS è il titolo dell'esposizione al Museo Novecento. La mostra che raccoglie una selezione originale di documenti e di opere d'arte, donate alla città di Firenze da artisti stranieri o italiani residenti all'estero come segno di solidarietà. Le opere giunsero in risposta all'appello lanciato da Carlo Ludovico Ragghianti per la costituzione di un Museo Internazionale di Arte Contemporanea che risarcisse simbolicamente le ferite inferte dall'alluvione al patrimonio storico-artistico cittadino. La mostra sarà visitabile fino all'8 gennaio 2017 (l'ingresso è incluso nel biglietto del museo; ingresso solo mostra: intero 4€, ridotto 2€).

4)La Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana e i partner di Sensi Contemporanei Toscana per il Cinema, hanno recuperato un patrimonio di circa 3500 fotografie che documentano i giorni dell'alluvione. Le immagini, in parte provenienti dall'Archivio Foto Locchi, oggi digitalizzate e catalogate, sono esposte nella mostra "Arno66: La Macchina del Tempo". Per valorizzare il patrimonio recuperato e renderlo accessibile al pubblico è stato allestito, grazie a Nanof srl, un percorso di "realtà aumentata" che consentirà di vedere attraverso tablet/smartphone le immagini immortalate nelle fotografie, nel punto esatto da furono state scattate. Utilizzando, poi, l'App "Arno66-TimeTravel"  si potrà esplorare la mappa di Firenze e "camminare in città" come nei giorni del 1966. Infine, il "Tour Virtuale della BNCF" permetterà, indossando un apposito caschetto, di rivivere i giorni dell'alluvione scegliendo in quale luogo andare e in quale situazione "immergersi". Sia i tour che la app sono realizzati in collaborazione con Cinecittà Luce e Rai Teche.