“Una moschea per Roma?” e “Io sto con la Sposa”: mostra e proiezione al Cine Detour venerdì 19 maggio

18/05/2017 di Redazione
“Una moschea per Roma?” e “Io sto con la Sposa”: mostra e proiezione al Cine Detour venerdì 19 maggio

On The road Film festival preview 2017 presenta

alCine Detour - via Urbana 107 - venerdì 19 maggio un doppio appuntamento di urbanistica partecipata, fotografia e cinema animerà l'attualità del dibattito culturale:

h 19 - Inaugurazione mostra dei laboratori di urbanistica partecipata, "Una moschea per Roma?", progetto curato da membri dell'Università di Bristol, Bath SPA, Tor Vergata e Gran Sasso Science Institute, patrocinato dal Tavolo Interreligioso di Roma come parte integrante del progetto NEW2US;

[Ingresso libero e gratuito]

h21 - la proiezione del film IO STO CON LA SPOSA di Gabriele Del Grande, Antonio Augugliaro e Khaled Soliman Al Nassiry, in collaborazione con ZaLab.

[Ingresso con tessera a offerta libera].

Il film, pluripremiato, vede tra i suoi co-autori Gabriele Del Grande, recentemente liberato dopo una detenzione illegale in Turchia. Parte degli incassi della serata andranno a sostenere il nuovo progetto di Gabriele, "Un Partigiano mi disse".

LA MOSTRA

Oltre 70.000 musulmani, più di cinquanta associazioni. Una Grande Moschea, ma anche tanti spazi provvisori, tra saloni privati e garage. Come rispondere a una domanda sempre più urgente? Qual è il posto dell'Islam nella città? Cosa può offrire una moschea a Roma? È il momento di discuterne, tutti assieme.

Una moschea per Roma? consiste in tre laboratori partecipativi. I laboratori sono aperti a tutti e non richiedono conoscenze specialistiche.

A partire dal 19 di maggio alle ore 19, a ingresso libero per tutti, i materiali del laboratorio saranno protagonisti di una mostra presso il Cinema Detour, Via Urbana 107, 00184, Roma. Le immagini e i video di Una moschea per Roma? diventeranno parte della sezione Preview 2017 di On the Road Film Festival.

LA PROIEZIONE

Alle 21 sarà proiettato il documentario 'IO STO CON LA SPOSA' (2014), diretto da Gabriele Del Grande, Antonio Augugliaro e Khaled Soliman Al Nassiry.

Sinossi: Un poeta e un giornalista aiutano cinque profughi arrivati a Milano dopo essere sbarcati a Lampedusa, a raggiungere la Svezia senza essere arrestati dalle autorità. Coinvolgendo allora anche una giovane ragazza siriana con passaporto tedesco il gruppo inscena un corteo nuziale, visto che "nessuno oserebbe mai fermare un corteo nuziale". E così, durante il viaggio di quattro giorni tra Milano e Stoccolma, passando per la Francia, il Lussemburgo, la Germania e la Danimarca, i protagonisti raccontano le loro storie e i loro sogni sperando soprattutto in un futuro senza più né guerre né frontiere.

I LABORATORI DI URBANISTICA PARTECIPATA

[6-29 maggio 2017]

Il primo è incentrato su architettura e città: da un lato spiega ai partecipanti i caratteri fondamentali dell'architettura Islamica attraverso le immagini delle moschee costruite in Europa negli ultimi due decenni, dall'altro costituisce uno spazio per il dialogo e il confronto. L'obiettivo finale è produrre delle linee guida come strumenti per la politica. Il laboratorio può accogliere un massimo di 80 partecipanti. Tre appuntamenti: il 6 maggio, dalle 10:30 alle 12:30; 13 maggio, dalle 10:30 alle 12:30; il 20 maggio, dalle 15 alle 17. La sede è la Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea, Viale delle Belle Arti 131, 00197, Roma. Il laboratorio è diretto da Giuseppe Carta (University of Bristol) con il supporto scientifico di Francesco Chiodelli (Gran Sasso Science Institute). Alcuni dei materiali esposti sono prodotti dal collettivo Ulixes Pictures e da TerminiTV. L'esposizione è curata dalle artiste Shaheen Kasmani e Panayiota Demetriou.

Il secondo laboratorio è un corso pratico e teorico di arabeschi curato dalle artiste Ayesha Gamiet e Shaheen Kasmani. I partecipanti familiarizzeranno con le tecniche di composizione degli Islimi e ne conosceranno i fondamenti teologici e spirituali. Due incontri: il 9 e 10 maggio, dalle 15 alle 18. Gli incontri si terranno presso la Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea, Viale delle Belle Arti 131, 00197, Roma. Si chiede una quota partecipativa: 50 euro intero, 30 euro ridotto per studenti. Il laboratorio può accogliere un massimo di 20 partecipanti.

Il terzo è un corso di improvvisazione poetica basato sulle tradizioni urdu, persiana e araba curato da Shagufta K Iqbal. Grazie all'esplorazione di armonia e del ritmo come eco delle cosmologie e della rivelazione religiosa, i partecipanti rappresenteranno con la poesia la propria relazione affettiva con gli spazi vivi della città e con la fede, il quotidiano intrecciarsi di identità e trascendenza. Il corso si chiude con una una passeggiata per Torpignattara, nella quale il quartiere verrà raccontato al pubblico dai suoi stessi partecipanti. La passeggiata è fissata per il 13 maggio, dalle 19 alle 20.

Il progetto è coordinato da membri dell'Università di Bristol, Bath SPA, Tor Vergata (Centre for the Studies and Documentation of Religions and Political Institutions in Post-Secular Societies) e Gran Sasso Science Institute, nonché patrocinato dal Tavolo Interreligioso di Roma come parte del progetto NEW2US. I risultati del laboratorio verranno presentati presso la sede del Tavolo Interreligioso di Roma, Via delle Carine 4, il 29 maggio 2017, 16:30-18:30

Per maggiori informazioni e iscrizioni: giuseppe.carta@bristol.ac.uk

Facebook: https://www.facebook.com/ Immaginemoschea/

Twitter: @Immaginemoschea