Quando i migranti diventano archeologi

27/07/2018 di Redazione
Quando i migranti diventano archeologi

All'interno del parco archeologico di Poggio Imperiale, l'associazioneStartedporta avanti un progetto che coinvolge migranti e archeologi, impegnati a valorizzare la crescita dell'Archeodromo. Si tratta di un ottimo esempio di accoglienza e integrazione, che ha spinto gli stessi migranti di Poggibonsi e Valdelsa a offrirsi volontariamente e gratuitamente per affiancare gli archeologi in segno di riconoscenza per l'ospitalità ricevuta.

Il progetto, realizzato in collaborazione con il Comune e sostenuto dai fondi governativi destinati all'accoglienza, coinvolge ancora poche persone, ma nei prossimi tempi crescerà sempre di più. Questo sistema di integrazione, che favorisce una collaborazione stretta e produttiva tra migranti e persone della comunità locale e territorio, si è dimostrato molto efficace e la speranza è che un'esperienza locale di successo possa essere riprodotta anche in altre parti dell'Italia.