Pre-loader

Sostegno a migranti e senza dimora nella pandemia da Covid-19

“Dall’Emergenza sociale ai Diritti”

Area di intervento: Tutela dei Diritti e Advocacy

Periodo : 15 marzo 2021 – 14 marzo 2022

Territorio di intervento: Area metropolitana di Roma

Finanziatore: Fondazione Haiku Lugano in collaborazione con Fondazione Charlemagne

Partner: Non è previsto il coinvolgimento ufficiale di partner. Tuttavia Casa dei Diritti Sociali collabora stabilmente con numerosi soggetti territoriali, che sono coinvolti anche nella realizzazione del presente progetto.

Destinatari: Persone senza fissa dimora e migranti vulnerabili.

Descrizione progetto

Contesto:

La crisi sanitaria legata alla pandemia da Covid-19 ha determinato gravi effetti economici e sociali, di cui hanno pagato il prezzo le categorie già fragili.

Il Rapporto pubblicato dalla Caritas Italiana e intitolato “Gli anticorpi della solidarietà. Rapporto 2020 su povertà ed esclusione sociale in Italia” ha confrontando lo stesso periodo (maggio-settembre) negli anni 2019 e 2020 e ha rilevato come l’incidenza dei “nuovi poveri”, che sono passati dal 31% al 45%, sia drasticamente aumentata. Chi sperimentava nel periodo pre-Covid una condizione di criticità, inevitabilmente ha visto e vedrà aggravarsi la propria condizione. A loro si è aggiunto chi, per effetto della pandemia e dei conseguenti provvedimenti legati al contenimento del contagio, ha iniziato a sperimentare gravi deprivazioni. Le fasce della popolazione particolarmente toccate dagli effetti della pandemia e della conseguente crisi sociale sono due: le persone senza dimora e i migranti. Gli individui senza dimora costituiscono uno dei gruppi di popolazione potenzialmente più vulnerabile ed esposta al contagio. Allo stesso modo gli stranieri in condizione di vulnerabilitù socio-economica, che già hanno un accesso limitato ai servizi a causa di barriere amministrative e socio-culturali, sono piú facilmente esposti al rischio di contagio per l’impossibilitá di seguire le misure di sicurezza e prevenzione. Si pensi allo sviluppo di focolai causati dal sovraffollamento di grandi centri d’accoglienza, causato dalle carenze nel sistema dei servizi territoriali.

Obiettivi: Obiettivo generale del progetto è quello di promuovere la fuoriuscita di persone senza dimora e migranti vulnerabili da una condizione di emarginazione sociale, avviando percorsi di inclusione sociale e di riconquista di una piena dignità ed autonomia. In dettaglio, gli obiettivi specifici sono i seguenti :

  • Rispondere ai bisogni e alle esigenze immediate delle persone vulnerabili, tentando al contempo di instaurare con loro una relazione di fiducia e di fare emergere i bisogni inespressi.
  • Promuovere l’apprendimento della lingua italiana da parte dei migranti, con una attenzione particolare alle figure socialmente vulnerabili e agli
  • Garantire un effettivo accesso delle persone socialmente vulnerabili ai servizi e ai diritti grazie ad azioni di accompagnamento/tutoraggio e di collegamento tra le risorse del territorio.

Attività:

  1. Servizi diurni per persone senza dimora e migranti vulnerabili: acquisto di cibo e beni di prima necessità, tra cui coperte e sacchi a pelo; distribuzione di mascherine; prenotazione di tamponi, ecc.
  2. Corsi di lingua: adattati alle competenze linguistiche dei corsisti, partono dalla pre-alfabetizzazione, passano per A0 (alfabetizzazione) e A1 (principianti), fino all’A2 per l’ottenimento del permesso di soggiorno di lunga durata.
  3. Tutoraggio e accompagnamento nel percorso di inclusione : primo orientamento ai diritti ed ai servizi del territorio; collegamento con i servizi sociali comunali per concordare il percorso personalizzato di inclusione; presa di appuntamenti e accompagnamento ai servizi; supporto nell’inoltro di domande online e richiesta dello SPID; facilitazione del coordinamento tra i diversi servizi, in modo da portare avanti interventi integrati.
  4. Consulenze legali: servizi di assistenza e patrocinio legale, grazie al supporto di un gruppo di 5 avvocati volontari, attivati a seconda delle esigenze su materie penali, civili, di diritto del lavoro e di famiglia.

Sostegno a migranti e senza dimora nella pandemia da Covid-19

La casa dei diritti è anche casa tua

sostienici