Pre-loader

Pre-alfabetizzazione

Da più di dieci anni, un gruppo di lavoro che si è costituito tra gli insegnanti/volontari della scuola di italiano, dopo aver prodotto un qualificato percorso didattico – confrontato con università e centri di formazione – realizza corsi per analfabeti nella lingua madre, che si svolgono tre volte a settimana, con orario dalle 9,00 alle 10,30.

Gli studenti vengono indirizzati alla Prealf dallo Sportello dell’associazione, ma anche dagli insegnanti della scuola, e, alla fine di un percorso didattico praticamente tarato sulla singola persona, e quindi di durata variabile, vengono poi inseriti nelle normali lezioni collettive.

La scelta è stata quella di offrire un sostegno specifico per l’integrazione di questa categoria di migranti, che spesso presenta un livello elevato di vulnerabilità: persone che provengono da paesi disastrati economicamente e socialmente, pervasi da sempre da conflitti interni di vario genere.

I tre livelli della Prealf

Con gli anni la classe Prealf si è a sua volta suddivisa per meglio affrontare i diversi livelli di competenza iniziale degli apprendenti. La suddivisione è in tre fasce: la prima si indirizza agli analfabeti primari, totali, persone che non hanno conoscenza del meccanismo della letto-scrittura in lingua madre, che non sono mai andati a scuola, che non conoscono l’alfabeto e sono fortemente spaesati. La seconda segue gli studenti che invece conoscono o hanno appreso a scuola le lettere dell’alfabeto latino e che stanno prendendo familiarità con la sillabazione; infine, la terza, è indirizzata al gruppo degli studenti che conoscono sì il meccanismo di letto-scrittura, ma che ancora non se ne sanno servire o che non riescono ancora a costruire frasi.

Le tecniche adottate sono particolari, studiate anche per chi non ha alcuna dimestichezza con una penna e un foglio bianco da riempire. Nel tempo si è dunque proceduto secondo queste modalità, con l’accortezza di produrre in parallelo un percorso formativo specifico e ricorrente per gli insegnanti che si sono dedicati a questa attività. Gli insegnanti del gruppo Prealf mantengono costanti contatti con le altre scuole del circuito della rete Scuolemigranti, in una dimensione di scambio di esperienze, di affinamento di tecniche, di aggiornamento continuo.

Referenti: Florinda D’Amico, Antonella Giangiacomo

mail: scuoladiitaliano@dirittisociali.org

La casa dei diritti è anche casa tua

sostienici