Pre-loader

Supporto linguistico e scolastico

La crescente presenza nelle scuole di alunni con percorso migratorio, che non conoscono l’italiano e che comunque vengono inseriti in classi corrispondenti alla loro età anagrafica, provoca non poche difficoltà, sia agli alunni che alle istituzioni scolastiche, poco attrezzate per gestire il fenomeno. Per questo l’associazione ha messo in piedi negli anni interventi via via più strutturati di supporto linguistico, allo scopo di prevenire insuccessi scolastici e conseguente marginalità. I molteplici ed articolati interventi a favore dell’educazione interculturale, finalizzati a combattere la dispersione scolastica e la povertà educativa vengono portati avanti sia dall’Area minori di Casa dei Diritti Sociali, un gruppo di volontari operativo da oltre dieci anni e che si è sempre più strutturato e organizzato, sia attraverso specifici progetti finanziati.

Tra le numerose attività segnaliamo:

  • laboratori di Italiano per la Comunicazione interpersonale e per l’inclusione e l’autonomia in classe dei minori;
  • laboratori di Italiano per lo Studio delle materie curriculari e per la preparazione agli esami di terza media;
  • laboratori di classe o di interclasse con attività espressive in cooperative learning con gruppi misti di alunni italiani e stranieri;
  • formazione per insegnanti e altre associazioni sui metodi della Glottodidattica Italiano L2, sulle attività per favorire l’inclusione, sulla normativa e sulle indicazioni emanate dalle istituzioni scolastiche (Ufficio Scolastico regionale e MIUR).

I laboratori linguistici nelle scuole, che si svolgono preferibilmente in orario extra-scolastico, si rivolgono a piccoli gruppi di studenti provenienti da classi diverse ma omogenei come livelli di conoscenza e comprensione dell’italiano. La scelta di non operare durante l’orario scolastico nasce dall’obiettivo di evitare ulteriori momenti di isolamento ed emarginazione degli alunni stranieri. Nonostante le difficoltà logistico amministrative e organizzative, la nostra attività è comunque sempre svolta a stretto contatto con gli istituti scolastici: inizia con la firma di una convenzione e prevede, alla fine dell’intervento, valutazioni congiunte tra docenti dell’associazione e insegnanti della scuola dei risultati ottenuti.

Nel corso degli anni l’associazione è intervenuta in numerose scuole dislocate in differenti Municipi del territorio romano (I Municipio: Esquilino; III Municipio: Fidene; V e VI Municipio: Grotte Celoni, Centocelle; VII Municipio: Ponte Lungo; XII Municipio: Casal Lumbroso; XIII Municipio: EUR; XV Municipio: Labaro, Prima Porta, Castel Giubileo, Via Cassia – Olgiata).

 

Accoglienza e inserimento di nuovi volontari

Un aspetto importante per l’associazione è il reclutamento e l’inserimento di nuovi volontari o tirocinanti: da Università, Rete Scuolemigranti, CSV Lazio, insegnanti delle scuole con cui abbiamo un rapporto di conoscenza pluriennale, ci vengono segnalate persone interessate alla nostra attività e disponibili a fare volontariato o svolgere un tirocinio con noi. Dopo un colloquio iniziale, le persone fanno alcuni incontri di formazione sia sulla storia dell’associazione e sulle sue metodologie sia sulla didattica e il tutoring. Segue poi un periodo di affiancamento nelle attività sotto la guida di volontari esperti o educatori.

Coordinatore: Luigi Ugolini

cell: 335 5968953

mail: areaminori@dirittisociali.org

La casa dei diritti è anche casa tua

sostienici